Seregno-Piacenza: Lacchini firma il pari al 97′
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il campionato di questo Seregno meriterebbe di uscire nelle sale cinematografiche. A partite contraddistinte da continue delusioni e annesse polemiche, come d’incanto la sconfitta è ormai diventata un tabù, come dimostra il pareggio al fotofinish di fronte al Piacenza capolista del torneo.

CATTIVA PARTENZA – Il compito odierno si conferma, da pronostico, parecchio insidioso e appena passato il quarto d’ora Adriano Marzeglia mette a referto il suo dodicesimo timbro in campionato, imbeccato ottimammente da Alessandro Minasola, affatto emozionato per il suo debutto da titolare. Cotroneo chiede più agonismo ai suoi e verrebbe pure accontentato se non si mettesse in mezzo l’eccellente quadratura dei biancorossi, abili a tenere i rivali più pericolosi lontani dalla manovra. Un lavoro ben svolto impreziosito da efficaci ripartenze che impediscono a Cusaro e compagni di rifiatare, così che ormai prossimi al recupero solo per merito di Andrea Bardaro non si giunga al bis di Marzeglia.

POLEMICHE E COLPI DI SCENA – A fare la voce grossa durante la ripresa sono i cartellini, già col rosso sventolato per doppia ammonizione ad Alessandro Cazzamalli, reo di toccare, ormai a terra, la sfera con le mani. La superiorità numerica dona speranze al pubblico, rabbioso per le chance sciupate da Scapini (subentrato), Baschirotto e Gasparri. Niente paragonato al palo beccato da Stefano Mauri al 35’, prima che Jacopo Silva spazzi via. Allontanato dal campo pure Davide Sentinelli, colpevole di qualche scorrettezza sugli sviluppi di un calcio d’angolo, a sistemare i conti al 52′ è Mattia Lacchini su sponda di Matteo Viganò così che il “Ferruccio” possa esplodere di gioia.

SEREGNO (4-3-3): Bardaro; Capelli (58’ Lacchini), Cusaro, (58′ Scapini), Viganò, Baschirotto; Merli Sala, Marchini, Mauri; Szekely (79′ Bosio), Gasparri, Capogna. A disp. Acerbis, Venturi, Lacchini, Mazza, Cavallini, Suleman, Iori. All. Cotroneo (Acerbis, Venturi, Lacchini, Mazza, Cavallini, Suleman, Iori.
PIACENZA (4-3-3): Boccanera; Di Cecco, Silva, Ruffini, Contini; Matteassi, Cazzamalli, Porcino; Minasola (58′ Mira), Marzeglia, S.Franchi (71′ Minincleri). A disp. Cabrini, Sentinelli, Cigognini, Battistotti, Odigwe, Pezzi, Galuppini. All. Ferrari.
RETI: 16’ Marzeglia, 97’ Lacchini
ARBITRO: Luigi Carella di Bari.
NOTE: Espulsi Cazzamalli al 56’ e Sentinelli all’86’. Ammoniti Capelli, Szekely per il Seregno, Matteassi e Di Cecco per il Piacenza.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi