Ciliverghe-Seregno: il prepartita
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Davide contro Golia. Termine usato di frequente, per non dire abusato, nel gergo calcistico, ma mai così calzante come nel duello, valevole il diciassettesimo turno di campionato, che vede contrapporsi Ciliverghe e Seregno.

PRESSIONI DIFFERENTI – In tanti avrebbero scommesso sul ruolo da primattore degli ospiti in questo girone B della Serie D, difficilmente prevedibile il percorso d’altro canto tracciato dai bresciani, comune di 3000 anime tanto fiere però di mostrare il loro attaccamento nei confronti di un club alle prese con la seconda storica stagione in categoria.

SI PREPARA IL RISCATTO – La salvezza dell’anno passato, conquistata nelle battute conclusive grazie al forte spirito di sacrificio, è servita da base per una stagione, quella attuale, vissuta finora nelle zone alte. Ossatura di un gruppo eccellente che c’è da scommettere supererà agevolmente la ‘scoppola’ presa settimana scorsa dalla Pro Sesto.

NON MOLLARE MAI – Il Seregno viaggia con l’umore alle stelle. Il pareggio rimediato al 97’ ai danni del Piacenza ha permesso di non perdere ulteriormente terreno nei confronti della capolista, finora esente da difetti, ma chissà mai possa evidenziare qualche lacuna nel corso del tempo. Intanto il secondo posto dista quattro lunghezze e questo è il primo traguardo da inseguire, così da giocare uno scherzetto al Lecco, rivale per eccellenza.

LACCHINI DAL PRIMO – A premio del goal firmato agli emiliani, Mattia Lacchini subentrerà al centrocampista Alessandro Marchini, in compagnia di Ivan Merli Sala e Stefano Mauri. Marco Venturi si collocherà come terzino destro al posto di Thomas Capelli, a comporre una retroguardia costituita da Fabio Cusaro, Matteo Viganò, Federico Baschirotto e il numero 1 Andrea Bardaro. Matteo Scapini favorito su Riccardo Capogna in avanti, assistito da Janos Szekely e Marco Gasparri, mentre il neo arrivato Salvatore Lillo si accomoderà in panchina.

Domenica 6 dicembre, ore 14.30
Stadio “Sterilgarda” di Mazzano
CILIVERGHE (4-2-3-1): Battaiola; Comotti, Andriani, Minelli, Roma; Gjonaj, Carobbio; Bersi, Zagari, Mauri; Bertazzoli. All. Quaresmini.
SEREGNO (4-3-3): Bardaro; Venturi, Cusaro, Viganò, Baschirotto; Merli Sala, Lacchini, Mauri; Szekely, Gasparri, Scapini. All. Cotroneo.
ARBITRO: Matteo Antonio Scordo di Novara.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi