Cremonese-Giana: sfuggono in recupero i tre punti, ‘cortesia’ di Brighenti
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Sfugge ancora il salto di qualità alla Giana Erminio. Autore di una valida prova, persa 1-0, sul terreno dell’Alessandria, il match di stasera al cospetto della Cremonese sembrava condurre a un sorprendente successo lontano dalle mura amiche, sfuggito al fotofinish solo per merito del cecchino Andrea Brighenti, al terzo centro di fila.

POCHE AZIONI, TANTO PATHOS – Si capisce subito che entrambe le compagini si sono avvicinate l’impegno sotto la la massima attenzione, dedite soprattutto a non concedere varchi agli avversari. La prima chance è tuttavia enorme, trattasi dell’incornata di Brighenti sul traversone scodellato da Carlo Crialese che centra clamorosamente la traversa. Lo stesso esterno sinistro serve abilmente Nicolò Bianchi, neutralizzato dall’attento Pablo Sanchez. Assistito al tiro, dritto in parcheggio, lasciato partire da Riccardo Rossini, il colpo di testa alto di Michele Russo al 31’ chiude la frazione.

BEFFA NEL FINALE – Ci si potrebbe attendere una ripresa più movimentata, ma l’avvio non promette bene. Segnalati i tentativi intorno al quarto d’ora di Mario Pacilli e Bianchi, quando meno te l’aspetti la ‘Giana’ affonda. Siamo al 21’ e, sul servizio in mezzo di Rossini (liberato da Bruno), l’accorrente Daniele Pinto infila la palla proprio nell’angolino, senza lasciare scampo. I grigiorossi appaiono accusare il colpo, intenti a tergiversare mentre i minuti scorrono, complice una retroguardia milanese determinata a non concedere varchi. A provarci è da lontano Bianchi, su cui risponde presente Sanchez, impegnato più seriamente dall’incornata del centrocampista su corner in prossimità del recupero, ma i riflessi del numero 1 si rivelano ancora lucenti. Quando i tre punti sembrano assicurati ecco però il goal del solito Brighenti su lancio di Pacilli, per un pari che grida vendetta.

CREMONESE (3-5-2): Ravaglia; Russo, Briganti, Marconi; Guglielmotti, Bianchi, Perpetuini, Rosso (58’ Pacilli), Crialese; Brighenti, Forte. A disp. Galli, Zullo, Gambaretti, Eguelfi, Djiby, Gargiulo, Maiorino, Magnaghi, Ciccone. All. Pea.
GIANA ERMINIO (4-4-2): Sanchez; Perico, Polenghi, Montesano, Solerio; Rossini, Pinto, Biraghi (82’ Grauso), Augello; Perna (80’ Sosio), Bruno. A disp. Dini, Costa, Bonalumi, Brambilla, Sanzeni, Marotta, Capano, Romanini. All. Albè.
RETI: 66’ Pinto, 93’ Brighenti
ARBITRO: Stefano Gio¬va¬ni di Gros¬se¬to
NOTE: Ammoniti Rosso, Bianchi e Perpetuini per la Cremonese, Perna e Polenghi per la Giana Erminio

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi