Renate-Pro Piacenza: il prepartita
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Formula diversa, avversario abbordabile, panchina del mister in bilico. Niente di tutto ciò è servito a garantire una vittoria al Renate nella trasferta sul terreno dell’Albinoleffe e ora il match dinnanzi al Pro Piacenza si presenta come un fondamentale incontro per ambire alla salvezza.

BASTA SCHERZARE – Sembra finalmente il momento di fare bella figura di fronte al pubblico amico, che merita certamente di assistere ai primi tre punti nel “Città di Meda”. Vero che gli avversari hanno mostrato il meglio lontano dall’Emilia, dati i 10 punti strappati sui 15 totali (6 in più delle pantere), ma le seconde chance cominciano a scadere nei confronti di una realtà senza ancora identità.

SOLITI PROBLEMI – Incute malumore soprattutto l’attacco, ancora lontano dalla ripresa. Nemmeno i recuperi di Aiman Napoli ed Evans Kondogbia sono serviti a trasmettere lo scossone e la scarsa incisività di sette giorni fa lo ha impietosamente manifestato. Poco è servito cambiare il modulo e portare tre uomini là davanti. La potenza atletica è di un bolide fiammante, ma senza il cinismo si continuerà a raccogliere meno di quanto meritato.

VECCHIA FORMULA, NUOVO ESITO? – Domani Boldini proverà a capitalizzare una delle ultime opportunità affidatagli col ritorno alle origini. Largo infatti al 3-5-2, contraddistinto, secondo tradizione, dal trio difensivo Matteo Di Gennaro, Dario Teso e Ruggero Riva, dinnanzi a Paolo Castelli. Marco Anghileri e Marco Chimenti larghi, mentre le redini della manovra spetteranno a Paolo Valagussa, Andrea Malgrati e all’arretrato Jacopo Scaccabarozzi. In avanti Caleb Ekuban e Marco Valotti proveranno pure a vendicare il precedente dello scorso 14 agosto, quel duello valevole la Coppa Italia perso 2-1.

Domenica 6 dicembre, ore 17.30
Stadio “Città di Meda” di Meda

RENATE (3-5-2): Castelli; Di Gennaro, Teso, Riva; Anghileri, Valagussa; Malgrati, Scaccabarozzi, Chimenti; Ekuban, Valotti. All. Boldini.
PRO PIACENZA (4-3-1-2): Fumagalli; Calandra, Sall, Bini, Aspas; Barba, Carrus, Maietti; Rantier; Cristofoli, Alessandro. All. Viali.
ARBITRO: Riccardo Annaloro di Collegno

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi