Renate – Pro Piacenza: pomeriggio da dimenticare per le pantere
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il tabù casalingo non viene sfatato neanche stavolta. Per il Renate solo tanta amarezza nell’aver mancato, al cospetto del Pro Piacenza, un appuntamento alla portata e con la vittoria che manca in casa da 9 mesi, abbinato al penultimo posto in classifica, si complica sempre più la posizione di Simone Boldini.

LA SORTE NON AIUTA – Nerazzurri che dominano le prime battute, animati da uno spirito di rivalsa che sbatte continuamente contro una porta nemica apparentemente stregata. Su azione d’angolo il colpo di testa di Dario Teso trova la pronta replica di Ermanno Fumagalli, mentre il destro a giro di Marco Valotti al 25’ si perde alto. L’estremo difensore emiliano si dimostra in giornata anche sul velenoso destro di Paolo Valagussa (su scambio Ekuban-Valotti), così come sul siluro dai 35 metri lasciato partire da Marco Anghileri.

UN’ALTRA MALEDETTA DOMENICA – Si vedono i progressi compiuti dalle pantere rispetto all’opaca prova dinnanzi all’Albinoleffe pure durante l’avvio della ripresa, animato dal destro ribattuto di Valotti su verticalizzazione di Anghileri. Il gioiello in controbalzo di Gianluca Barba, complice una respinta così così della difesa al pallone messo in mezzo da Danilo Alessandro, vanifica comunque tutti gli sforzi. Qualche battuta e, su corner di Davide Carrus, Dembel Sall assicura ai suoi i tre punti grazie a una spettacolare girata. Buttato via il pregevole assist di Evans Kondogbia attorno alla mezz’ora da Caleb Ekuban un altro turno di amarezze può essere messo agli archivi, nella speranza di assistere alla mission impossible nel prossimo turno lontano dal pubblico amico di fronte al Bassano Virtus.

RENATE (3-5-2): Moschin; Di Gennaro, Teso, Riva; Anghileri, Valagussa (70′ Romanò), Malgrati, Scaccabarozzi, Chimenti (78′ Graziano); Ekuban, Valotti (58′ Kondogbia). A disp. Castelli, Sciacca, Solini, N’Diaye. All. Boldini
PRO PIACENZA (4-3-1-2): Fumagalli; Calandra, Sall, Bini, Rieti; Maietti, Carrus, Barba; Rantier (88′ Martinez); Alessandro (75′ Schiavini), Lombardi (70′ Cristofoli). A disp. Bertozzi, Cauz, Piana, Russo, Bignotti, Cassani. All. Viali.
RETI: 55’ Barda, 62’ Sall.
ARBITRO: Sig. Annaloro di Collegno (Sig. Loni di Cagliari – Sig. Berti di Prato)
NOTE: Ammoniti Teso e Di Gennaro per il Renate, Carrus per il Pro Piacenza.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi