Basket, alla Sanga Milano il derby con il Castel Carugate

Poteva essere il Sabato della svolta ma non lo è stato. Il Castel Carugate ha regalato al Sanga Milano una vittoria su un piatto d’argento, vittoria che potevamo portare a casa fossimo state solo un po’ più lucide e perseveranti.

Nei primi 10 minuti dell’incontro, si è vista la miglior Castel della stagione. Attacchi intelligenti, mirati nei punti deboli dell’avversario e una difesa solida che lasciava ben poco spazio alle atlete orange. 24-8 a fine primo quarto, con un dominio assoluto, con la panchina di Sanga che doveva chiamare time out addirittura dopo 50” di gioco. Una Beretta finalmente protagonista, in starting five causa l’assenza di Colli con un piccolo problema muscolare, infilava due bombe, seguita subito da Frantini, si scavava un incoraggiante break fin da subito.

Carugate inizia con le rotazioni dalla panchina, mentre Sanga inserisce solo Rossini al raggiungimento del secondo fallo di Pozzecco. Nella seconda frazione Sanga inizia la rimonta, d’altra parte non si poteva sperare che le seconde in classifica mollassero la presa fin da subito, e iniziava il loro lento ma continuo recupero. Qualche pallone di troppo buttato via ed ecco che dal +16 ci troviamo al +7 dell’intervallo, ma ancora con il controllo della partita (34-27 all’intervallo ).

Nella ripresa sono Pozzecco e Picotti che segnano le sicurezze di Carugate e riaprono il match sul 41 pari e si portano avanti dopo 30’ di una sola piccola lunghezza ( 45-46). Carugate gioca al contrario, prima tanti palloni dentro a far collassare la difesa avversaria, poi solo gioco perimetrale che non ha fatto altro che agevolare le esterne del Sanga, più veloci e reattive. Sale in cattedra Maffenini, fino a quel momento in ombra, che trova 9 punti quasi consecutivi e stavolta è lei che apre un mini-break sul finale di partita che Castel non sarà più capace di ricucire. Ci è mancata la determinazione e la lucidità che invece è stata la dote che hanno sfoderato le avversarie. Molto bene Beretta 13 punti e 8 rimbalzi, finalmente la giocatrice che aspettavamo, e benissimo anche Zanon con la miglior valutazione dell’incontro (+21).

Martedì 8 dicembre incontro delicatissimo contro Costa. Le lariane arrivano da un filotto di sconfitte, inclusa l’ultima in casa contro Alpo di Sabato. Due squadre in carca spasmodica di punti salvezza. Sarà battaglia.

Castel Carugate – Il Ponte Casa D’aste Milano 55-58  ( 34-27 )

Carugate : Beretta 13, Stabile 9, Zanon 8, Koufogianni 7

Sanga : Maffenini e Picotti 15, Pozzecco 11

 

Ufficio Stampa – Carugate

News Reporter
Amo lo sport e la tecnologia, da sempre provo a combinarli e farne un lavoro. Sono cresciuto col mito degli Azzurri del 1982, di Paolo Rossi e Platini. John McEnroe, Katarina Witt e la pallavolo mi hanno però fatto scoprire quanto siano belli tutti gli sport.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi