Calciomercato Inter: Guarin alla Juve
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Primato riacciuffato. Perso il big match al San Paolo contro il Napoli di sette giorni fa, la vittoria casalinga sul Genoa ha riconfermato quanto l’Inter rappresenti una valida concorrente nella lotta Scudetto e non vanno escluse novità sul fronte mercato, nuovamente di moda la situazione Fredy Guarin.

TORNANO LE VOCI – Sembrava scoccato il grande amore in questa stagione fra il centrocampista i colori nerazzurri, ma la prova opaca offerta al San Paolo ne ha ridotto le quotazioni fino all’esclusione dall’undici titolare di questo sabato. Il successo ai danni dei liguri ne ha evidenziato la mancata imprescindibilità per le sorti della squadra, così che non va esclusa la sua partenza alla riapertura delle trattative a gennaio.

CURRICULUM DA BIG – Diverse infatti le squadre pronte a corteggiare il colombiano, dal blasone internazionale di tutto rispetto sin dalla precedente esperienza tra le fila del Porto, dove nel 2011 aveva conquistato l’Europa League. Proprio la sua mancata partecipazione in questa Champions porta ancor più sotto i riflettori un talento che, a ventinove anni, si può certamente ritenere pienamente maturato.

STAVOLTA SI FA? – Chi necessita di uomini dal sicuro affidamento è la Juventus, vicina a condurlo durante l’inverno 2014 in quel di Torino all’interno di uno scambio che includeva sul versante opposto Mirko Vucinic.Tutto saltò per l’improvviso dietrofront dagli uffici Saras, ma ora l’affare potrebbe concretizzarsi.

IDENTIKIT IDEALE – Decimata da infortuni nella zona mediana, Sami Khedira su tutti, allieta, come sopra riportato, oltre al -6 dalla vetta, la possibilità di schierarlo nella massima competizione europea, senza dimenticare il prezzo non eccessivo di 11 milioni, comunque utili nella politica di autofinanziamento del club meneghino. Una pista pienamente percorribile anche se preferisce non sbilanciarsi l’amministratore delegato Giuseppe Marotta: “Il mercato invernale è di riparazione: noi siamo contenti di quello estivo, al di là dei grandi infortuni, non dobbiamo riparare né abbiamo un ritardo evidente. Valuteremo eventuali opportunità, ma non sarà come raccogliere il salvagente”.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi