Seregno: ingaggiato il portiere Giorgio Cavioni
Ti piace questo articolo? Condividilo!

E’ appena cominciato, ma in questo primo scorcio di mercato il Seregno si rivela ingordo di nuovi nomi e, chiuso l’affare Salvatore Lillo (già decisivo domenica), diventa ufficiale l’acquisto del portiere Giorgio Cavioni.

OTTIME IMPRESSIONI – Come comunicato dalla stessa società, è stato definito l’accordo assieme all’estremo difensore, abile a fornire nel corso delle ultime settimane segnali positivi al centro sportivo di allenamento sotto gli sguardo attenti del mister Rocco Cotroneo e del preparatore Alessandro Cartago.

IL RECENTE PASSATO – Nato a Milano il 24 luglio 1997, la crescita di questo talento passa attraverso i settori giovanili di Inter, Milan, Accademia Inter e Lecco. Passo successivo l’approdo al Renate, tra le cui fila si è messo in evidenza nella selezione Beretti utili per una maturazione favorita anche dagli allenamenti in prima squadra. Reduce dall’avventura alla Pro Sesto, l’approdo potrebbe fornire preziosi energie fresche alla causa azzurra così da proseguire la stagione 2015/2016 da autentici protagonisti.

L’IDOLO NERAZZURRO – Completate le procedure burocratiche il diretto interessato ha avuto occasione di raccontarsi alla tv ufficiale Seregno Channel: Mi ispiro ad Handanovic. Cerco di impegnarmi sempre, dando il massimo nel tentativo di migliorare giorno dopo giorno. Ho parlato con la Società, il mister e il preparatore: è un progetto che mi piace e cercherò di ritagliarmi spazio. Spero di dare il mio apporto e di aiutare la squadra a raggiungere traguardi importanti”.

QUATTRO ELEMENTI PER UNA MAGLIA – L’ingaggio porta ulteriore concorrenza a un reparto composto, oltre al numero 1 Andrea Bardaro, da Paolo Acerbis e Fabio Dosoli. Preventivabile qualche uscita su questo fronte, ma ciò che resta è la costante crescita del club brianzolo, deciso a giocarsi tutte le carte possibili per accedere alla Lega Pro del prossimo anno.

TEST IMMINENTE – Compito che ha tutti i connotati dell’impresa, visto e considerato l’andamento pazzesco tenuto finora in campionato dal Piacenza, distante dodici punti, ma chissà mai che gli uomini di Arnaldo Franzini possano regalare qualcosa in futuro, magari già nello scontro diretto di Coppa Italia atteso domani alle 14.30 presso il suggestivo Stadio “Garilli”.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi