Pro Sesto-Sondrio: le ultime
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Di settimane difficili ce ne sono state, ma finalmente la Pro Sesto appare rinvigorita, dopo il 3-0 rifilato al Ciliverghe e l’1-1 strappato nelle battute finali alle spese della combattiva Varesina. Ora un’altra battaglia,  di fronte al Sondrio, ancor più obbligato a batter cassa se vuole sperare nella salvezza.

MANCA IL BOMBER – Quattro i risultati utili consecutivi (divisi equamente tra vittorie e pareggi) inanellati dai rivali di giornata, anche se il penultimo posto fornisce lascia poco da festeggiare. I tre punti sfuggiti, durante il turno precedente, dinnanzi al Pontisola gridano ancora vendetta e senza il topscorer Michele Spaggiari (infortunato) sarà ancor più dura fare punti. Talento di maggior spicco, da cui dipenderanno le sorti della battaglia, diventa il trequartista Stefano Locatelli, la cui fantasia potrebbe rompere gli equilibri in un istante.

ATTACCO MIGLIORATO – Oscar Magoni, dal canto suo, ha vari motivi per sorridere, a partire dalla dirigenza, coraggiosa a difenderlo sempre, indipendentemente dal calo di flessione riportato, e i recenti acquisti promettono una salvezza tranquilla. Chi potrebbe regalare notevoli soddisfazioni è soprattutto Nunzio Lazzaro, il profilo ideale da chi auspicava la sostituzione di Davide Castagna affidata a gente esperta. Centonovantasette goal in carriera rappresentano statistiche che lasciano facilmente intuire il cinismo dell’ex gioiello dello Spezia.

MOLTE CERTEZZE – Più arretrato invece Abdou Diouf Ndiaye, classe ’98 scuola Milan, che come l’altro neo arrivato si accomoderà inizialmente questo week-end (caldio d’inizio alle ore 17) in panchina. In campo, la stessa formazione di domenica scorsa, eccezion fatta per il centrocampista Omar Laribi, rimpiazzo di Stefano Brognoli (espulso), al fianco di Filippo Corti e Andrea Fumagalli. Riguardo al rimanente undici, davanti a Bremec, difesa a quattro diretta dai centrali Jacopo Galimberti-Alessandro Cortinovis, assistiti dai terzini Michael Conte e Matteo Erba. Alessio Battaglino si collocherà, infine, dietro Mbarick Fall e Alessandro Comi.

Domenica 13 dicembre, ore 17
Stadio “Breda” di Sesto San Giovanni
PRO SESTO (4-3-1-2): Bremec; Conte, Galimberti, Cortinovis, Sala; Corti, Fumagalli, Laribi; Battaglino; Fall, Comi. All. Magoni.
SONDRIO (4-3-1-2): De Tommaso; Mostacchi, Colombo, Frigerio, Secchi; Poncetta, Brandi, Ronzoni; Locatelli; Crea, Fascendini. All. Bertolini.
ARBITRO: Alberto Catastini di Pisa.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi