Seregno: Angioletti e Cavallini lasciano il gruppo azzurro
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Pure l’ultima giornata di trattative ha visto il Seregno particolarmente attivo, deciso ad alleggerire la rosa dopo le numerose operazioni in entrata concluse gli ultimi giorni.

TANTI ADDII – Si sono rivelate ben sei le cessioni operate dagli azzurri. A salutare la comitiva il portiere Fabio Dosoli, prestato al Nibionno, team militante nel girone B di Eccellenza, scaltro a ingaggiare pure lo svincolato centrocampista Nicholas Legnani. Altro elemento della mediana che fa le valigie è Suleman Fuad, convinto a rescindere il compagno assieme ai compagni di reparto Claudio Costanzo e Matteo Cavallini, quest’ultimo già passato alla Luparense, club sempre militante in Serie D, girone C.

SALUTA PURE ANGIOLETTI – Sempre uscito sotto la formula dello svincolo il difensore Simone Angioletti, approdato alla Grumellese, concorrente di un torneo per cui rimane assai complicato inseguire la capolista Piacenza. Il 2-2 contro la Varesina ha condotto a 14 le lunghezze di distanza dagli emiliani, troppo forti in ogni singolo reparto anche se i recenti ingaggi potrebbero fornire un buon contributo.

QUALITA’ CRESCENTE – Chi ha lasciato subito un buon impatto è il metronomo Mauro Gori, già a segno ai danni la scorsa giornata. Il terzetto Ivan Merli Sala, Alessandro Marchini e Stefano Mauri è praticamente sempre sceso dal primo minuto e segnali di stanchezza cominciano ad affiorare. L’ingaggio di Luigi Vitale conferma ancor più la necessità di validi rincalzi, tenuto presente il passaggio di turno in Coppa Italia, competizione che potrebbe vedere gli uomini di Rocco Cotroneo protagonisti sino alle battute finali.

MAGO LILLO – Gli ottavi dinnanzi all’OltrepoVoghera infonde fiducia a un gruppo, alimentato d’ora in poi anche dal fantasista Salvatore Lillo. Suo l’assist decisivo per i tre punti sul terreno del Ciserano, a conferma di un estro che potrebbe rivestire peso decisivo contro le difese più arcigne. Utile probabilmente solo a far numero, invece, il portiere Giorgio Cavioni, terza opzione dopo Andrea Bardaro e Paolo Acerbis.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi