Renate – Cuneo: la vigilia
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Tempo di cambiare pagina per il Renate, pronto a nominare durante la settimana Giovanni Colella come suo nuovo allenatore.

DATI PREOCCUANTI – Stagione finora avara di soddisfazioni sul fronte nerazzurro, giunto ormai vicino alla fine del girone di andata con appena una vittoria. Malgrado le performance atletiche quasi sempre convincenti, il fronte offensivo ha deluso critica e tifosi. I sei goal totali sono una vera miseria, eguagliati dalla Pro Patria fanalino di coda, in discreta ripresa e ormai staccato di soli tre punti.

COMINCIA LA SCALATA – Eventuali tre punti permetterebbero di riguadagnare fiducia e porre fine all’astinenza di successi tra le mura amiche che si protrae da inizio campionato. Stimoli di riscatto che il Cuneo cercherà di contrastare, finora piacevole sorpresa di un torneo disputato verso metà classifica. Ventidue punti si rivelano chiaramente un soddisfacente bottino, frutto di intelligenti manovre in sede di mercato.

PASSO FALSO INASPETTATO – Nessun investimento oneroso, ma interventi mirati e tanto spirito di sacrificio. La ricetta piemontese si può sintetizzare su questi concetti, idonea a ripagare le aspettative malgrado un inizio sottotono. Perso davanti al proprio pubblico il turno passato, trafitti 1-0 dal Pordenone, Beltrame e compagni contano di ritrovare
immediatamente punti.

VALOTTI IN DUBBIO – Riguardo alle pantere, ci si attende il consueto 3-5-2, come lasciato intuire dal tecnico durante la conferenza stampa di presentazione. Mentre il terzetto difensivo prevederà Matteo Di Gennaro, Dario Teso e Ruggero Riva, dinnanzi al numero 1 Paolo Castelli, le redini della manovra dovrebbero venire affidate a Giovanni Graziano, Andrea Malgrati e Paolo Valagussa. Larghi Marco Anghileri e Jacopo Scaccabarozzi, in avanti largo alla coppia Aiman Napoli-Caleb Ekuban.

Sabato 19 dicembre, ore 15
Stadio “Città di Meda” di Meda

RENATE (3-5-2): Castelli; Di Gennaro, Teso, Riva; Anghileri, Graziano, Malgrati, Valagussa, Scaccabarozzi; Napoli, Ekuban. All. Colella.
CUNEO (4-4-2): Tunno; Quitadamo, Conrotto, Rinaldi, Gorzegno; Beltrame, Gatto, Cavalli, Corradi; Ruggiero, Chinellato. All. Iacolino.
ARBITRO: Federico Sassoli di Arezzo

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi