Giana Erminio – Renate: commento e tabellino
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Alla fine continua il tabù casalingo per la Giana Erminio, trafitta 2-1 dal Renate anche per diversi episodi sfortunati.

PARTENZA COL BOTTO – La condizione di ambo gli schieramenti è piuttosto positiva e già alle battute iniziali il match regala spettacolo. Particolarmente incisivo Nicolò  Galli, partito in splendida progressione prima di servire un comodo pallone a Damien Florian, ancora una volta letale. Proprio lo stesso bomber nerazzurro potrebbe pure raddoppiare pochi minuti dopo – su assist di Jacopo Scacabarozzi – ma stavolta Alberto Paleari respinge abilmente la sfera.

‘GASBA’ FOLGORANTE – La reazione locale passa attraverso i piedi del leader Andrea Gasbarroni, bravo a servire, quando scorre il minuto 25, un pregevole pallone a Simone Perico, reo però di sparare alta la sfera. Proprio l’adattata fascia destra si fa immediatamente perdonare grazie al rigore conquistato per entrata in ritardo di Isaac Ntow e dal dischetto Gasbarroni non sbaglia. Uscito Aiman Napoli – guai fisici, dentro Alessio Curcio – Matteo Marotta centra clamorosamente la traversa al 42’, audace nel pallonetto dinnanzi a Paolo Castelli.

MALEDETTA IELLA – Disputato un primo tempo decisamente frizzante, le rivali calano in intensità nella ripresa, anche se Fabio Perna centra  di testa un’altra clamorosa traversa (cross targato Tommaso Augello). Quando meno te l’aspetti ecco dunque il nuovo vantaggio ospite, generato dalla mancata trattenuta di Alberto Paleari su punizione di Curcio e Dario Teso corregge prontamente in rete. Nel forcing finale Daniele Pinto centra nuovamente la traversa (39’) attraverso un destro a giro, meritevole miglior sorte, e così nessuno può sottrarre più i tre punti agli uomini di Colella.

GIANA ERMINIO (3-5-1-1): Paleari; Bonalumi (78′ Cogliati), Polenghi, Solerio; Perico, Marotta, Biraghi (72′ Grauso), Pinto, Augello; Gasbarroni; Perna. A disp. Sanchez, Sosio, Costa, Montesano, Brambilla, Greselin, Rossini, Capano, Romanini, Sanzeni. All. Albé.
RENATE (3-5-2): Castelli; Teso, Malgrati, Riva; Anghileri, Valagussa, Galli (48′ Chimenti), Scaccabarozzi, Ntow; Napoli (30′ Curcio), Florian (70′ Ekuban). A disp. Moschin, Sciacca, Iovine, Graziano. All. Colella.
RETI: 6’ Florian, 29’ rig. Gasbarroni, 75’ Teso
ARBITRO: Pasquale Boggi di Salerno.
NOTE: Ammoniti Malgrati, Riva, Chimenti e Valagussa per il Renate, Marotta per la Giana Erminio.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi