Pro Sesto – Seregno: le probabili formazioni
Ti piace questo articolo? Condividilo!

I tifosi del Seregno non possono proprio definirsi annoiati dall’attuale stagione dati i continui colpi di scena che gli hanno riservato i propri beniamini sino a oggi.

SALGONO LE QUOTAZIONI – Il 2-0 rifilato alla Bustese Roncalli conferma ulteriormente quanto nei duelli d’altra classifica la comitiva azzurra abbia una vera e propria marcia in più. Gli avversari arrivavano infatti all’incontro dopo un gennaio contraddistinto da soli successi e la solidità mostrata contro una formazione così rodata ha ulteriormente lasciato intuire il notevole potenziale a disposizione. Giusto per non farsi mancare nulla è giunto pure l’aggancio ai rivali del Lecco, in un duello per la seconda piazza acceso più che mai.

VIETATA UNA NUOVA BATTUTA D’ARRESTO – Il prossimo duello riserverà ulteriormente una bollente atmosferta dato che a Sesto San Giovanni i biancocelesti avranno obbligo di lottare ferocemente, dato quanto servirebbero i tre punti a scacciare lo spettro retrocessione. Out gli squalificati Filippo Corti e Stefano Brognoli, Omar Laribi ed Alessio Battaglino proveranno a non farli rimpiangere nel preventivato 4-3-1-2. Grande discusso è il tecnico Oscar Magoni, salvato sì dal pari contro il Fiorenzuola, ma costretto a invertire velocemente tendenza onde evitare l’esonero.

FORMULA VINCENTE NON SI CAMBIA – Una posizione salda sulla panchina quella invece di Rocco Cotroneo, tanto affezionato al 4-3-3 privo ancora dei centravanti Matteo Scapini e Riccardo Capogna. Certo Davide Bosio in avanti, il consueto dubbio fra Mauro Gori e Ivan Merli Sala contraddistingue la regia, mentre restante formazione pare ricalcare quella del turno precedente, contraddistinta dallo spostamento di Matteo Viganò come terzino destro.

Domenica 31 gennaio, ore 14.30
Stadio “Breda” di Sesto San Giovanni
PRO SESTO (4-3-1-2): Bremec; Conte, Galimberti, Ferri, Sala; Laribi, Fumagalli, Martino; Battaglino; Fall, Comi. All. Magoni.
SEREGNO (4-3-3): Bardaro; Viganò, Merli Sala, Cusaro, Mauri; Gori, Marchini, Lacchini; Iori, Bosio, Gasparri. All. Cotroneo.
ARBITRO: Mario Saia di Palermo

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi