Monza – Ciliverghe Mazzano: le probabili formazioni
Ti piace questo articolo? Condividilo!

“Bisogna saper perdere”. Così cantavano i Rokes durante Sanremo ’67, ma forse il Monza ha preso questo consiglio troppo alla lettera, specialmente nela rocambolesca sconfitta subita per opera del Ciserano.

CATTIVA ANNATA – Il goal firmato all’85’ da Cattaneo si è rivelato alla fine vano per una rimonta clamorosa che riporta alla luce i fantasmi dell’era Delpiano. Le idee di Salvioni non hanno ancora sortito la svolta nella stagione biancorossa e a questo punto sorgono ancor più forti le responsabilità dei giocatori stessi. Spesso imputati di scarsa determinazione, i risultati sul campo  lasciano forte rammarico e la stagione pare sempre più transitoria, nonostante gli alti obiettivi fissati la scorsa estate.

LA CONFERENZA STAMPA – A spiegare la clamorosa debacle lo stesso allenatore: “Dopo che siamo passati in vantaggio è subentrata un po’ di presunzione, pensavamo di aver già vinto invece mancavano ancora più di 5 minuti alla fine della partita. Nel primo tempo abbiamo fatto possesso palla quasi sempre noi senza però concretizzare, nel secondo una buona gara vanificata da due errori nel finale, entrambi su palla inattiva, come col Piacenza. Tra l’altro entrambe le reti subite sono arrivate dopo errori individuali. Peccato per il risultato ma dobbiamo continuare a crederci.

TORNATI ARRUOLABILI – Prossimo impegno contro il Ciliverghe Mazzano, dove rientreranno Sokoli, Comentali e Soragna, tutti fermati da squalifiche. Nonostante la sterilità in zona offensiva – appena 26 centri complessivi – la truppa bresciana vanta due punti in più e batterli significherebbe così migliorare una classifica piuttosto deficitaria.

Mercoledì 10 febbraio, ore 20
Stadio “Brianteo” di Monza
MONZA (4-4-2): Radaelli; Tripsa, Sokoli, D’Angelo, Cochis; Uliano, Comentale, Palazzo; Capelli; Soragna, Grandi. All Salvioni.
CILIVERGHE MAZZANO (4-3-3): Battaiola; Paderni, Andriani, Minelli, Roma; Gjonaj, Carobbio, Comotti; Bertazzoli, Ferrari, Mauri. All. Quaresmini.
ARBITRO: Giuseppe Repace di Perugia.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi