Pontisola – Inveruno 4-3: commento e tabellino
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Tanto bel gioco esibito, ma alla fine l’Inveruno deve inchinarsi a un Pontisola sempre più involato verso le zone d’alta classifica, destino che pare sempre più improbabile per gli uomini di Achille Mazzoleni considerate le innumerevoli chance sprecate nell’ultimo periodo.

PURA ILLUSIONE – Entrambe le compagini vogliono dimostrare tutto il loro valore e Lazzaro becca il su punizione al 21’, mentre Gaeta, sprecato un bell’uno-due assieme a Truzzi, sblocca le ostilità al 35’ quando sfrutta un penalty assegnato per atterramento di Morao. Vantaggio meritato visto che il destro di Lella, spazzato in prossimità della linea, rappresenta l’unico pericolo corso dal reparto difensivo, portato in questa occasione a cinque uomini.

DUELLO INTENSO – Superiorità tecnica cancellata nella ripresa, avviata col comodo pallone in mezzo da Nardi che Ruggeri sfrutta puntualmente. Esterno sinistro bergamasco particolarmente attivo e ancora suo è l’assist al sorpasso targato Basanini, anche se Lazzaro riporta subito l’equilibrio grazie a una splendida punizione. Fallito il penalty con Ferreira Pinto (21’) i talenti locali non demordono però e l’ex Lella premia gli sforzi profusi. Punteggio reso ancora più rotondo quando Ferreira Pinto segna attraverso un potente destro e a nulla serve la rete realizzata da Morao. Ora il pensiero gialloblù dovrà andare verso l’imminente incontro, previsto dinnanzi alla Bustese Roncalli domenica prossima.

PONTISOLA (4-3-3): Gherardi; Alborghetti, Anesa, Ientile, Pellegrinelli L.; Ruggeri, Pedrocchi, Basanisi (88’ Lonardi); Ferreira Pinto, Lella, Nardi (80’ Scaldaferro). A disp. Pellegrinelli A., Zambelli, Mazzucotelli, Lucenti, Carrieri, Zanchi, Signorelli All. Gaburro.
INVERUNO (5-3-2): Valtolini; Talarico (72’ Leotta), Nava (85’ Repossi), Botturi (72’ Ciappellano), Genga, Spadaccino; Morao, Lazzaro, Truzzi; Gaeta, Broggini. A disp. Cavalli, Vavassori, Chessa, Moriggi, Bernasconi, De Santis. All. Mazzoleni.
RETI: 35’ (rig.) Gaeta, 48’ Ruggeri, 51’ Basanisi, 54’ Lazzaro, 79’ Lella, 87’ Ferreita Pinto, 90’ Morao.
ARBITRO: Jacopo Bertini di Lucca.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi