Seregno-Lecco 3-3: commento e tabellino
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Quando tutto sembrava perduto, il Seregno strappa un punto contro il Lecco nel duello valevole la seconda piazza in classifica.

LA FORMAZIONE TITOLARE – Due i grandi assenti per gli ‘Azzurri’. Mauri e Lillo non riescono infatti a recuperare al contrario di Cusaro, schierato al centro della difesa con Merli Sala. Terminale offensivo Capogna, supportato dagli esterni Szekely e Gasparri. Cliente a cui riservare particolari attenzioni bomber França, attuale capocannoniere del torneo.

BATTAGLIA ACCESA – Calorosa la cornice di pubblico che accompagna all’ingresso le formazioni, determinate a fare subito la partita. Le diverse avanzate tentate da ambo gli schieramenti vengono puntualmente bloccate nelle battute iniziali, ma sulla prima disattenzione Gasparri supera Lazzarini tramite un preciso diagonale.  Marchini potrebbe pure subito raddoppiare in contropiede, salvo perde troppo tempo e vanificare l’azione. Bella invece la volee di Gori, poco fuori, e Turati, complice la pregevole giocata di Cardinio, porta il punteggio in parità. Proprio Cardinio semina terrore nell’area rivale e, costretto Bardaro a una splendida respinta sul suo diagonale (28’), scheggia clamorosamente la traversa quando scocca il 41’.

CUSARO UOMO GIORNATA – Il duello vuole regalare divertimento pure nella ripresa, subita animata grazie a un goal capolavoro: Szekely scocca al limite dell’area una magnificia parabola che si insacca alle spalle di Lazzarini. Splendido gesto tecnico che lascia tuttavia spazio a brevi festeggiamenti con Turati bravo a spingere in rete il colpo di testa ribattuto di Pergreffi su azione d’angolo. Dinamica praticamente identica nel goal valevole il sorpasso, ma stavolta a insaccare è il subentrante Bodini. Fratus impedisce la rete a Viganò (39’), ma quando si potrebbe ritenere chiuso il match Cusaro sfrutta l’incertezza ospite e fissa il punteggio sul definitivo 3-3.

SEREGNO (4-3-3): Bardaro; Viganò, Merli Sala, Cusaro, Baschirotto; Marchini (89’ Iori), Gori, Lacchini; Szekely (74’ Bosio), Capogna (93’ Capelli), Gasparri. A disp. Acerbis, Venturi, Fabiani, Romeo, Vaini, Vitale. All. Cotroneo.
LECCO (4-3-3): Lazzarini; Fratus, Turati, Pergreffi, Bugno; Di Gioia, Baldo (55’ Bodini), Vignali; Romano (86’ Barzaghi), França, Cardinio (93’ Redaelli). A disp. Tognazzi, Corteggiano, Meyergue, Ronchi, Rigamonti, Joelson. All. De Paola.
RETI: 14’ Gasparri, 22’ Turati, 49’ Szekely, 62’ Turati, 70’ Bodini, 94’ Cusaro
ARBITRO: Matteo Perissinotto di San Donà di Piave; collaboratori Enzo Esposito di Tolmezzo e Marco Gerometta di Udine.
NOTE: giornata serena e quasi primaverile: terreno in buone condizioni. Spettatori 1400 circa. Angoli: 1-7. Ammoniti Gori, Cusaro e Szekely per il Seregno, Vignali, Romano e Di Gioia per il Lecco. Recuperi: 4′ nel 1° t. e 4’ nel 2° t.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi