Varesina – Monza 1-1: commento e tabellino
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Dopo lo 0-0 strappato al Voltini contro la Pergolettese, il Monza strappa un altro pareggio in trasferta, malgrado la prestazione abbia poco convinto.

CAMBIA L’ATTACCO – Salvioni conferma Ravetta titolare, protetto dagli stopper Sokoli e D’Angelo. Molnar in panchina per scelta tecnica. Davanti Lombardi lascia il posto a Grandi come partner di Soragna. Spilli deve a sua volta affrontare la squalifica di Caon, ma può contare su Moretti, supportato in attacco da Caldirola e Bigoni.

AVVIO TREMENDO – La partita viene subito resa complicata, con Di Caro abile a sfruttare una respinta di D’Errico e infilare di testa Ravetta. Rete che manda allo sbando i biancorossi, ancora poco determinati a superare gli ostacoli trovati lungo il cammino. Unica nota positiva Palazzo, bravo a servire Grandi, ma la conclusione dell’attaccante viene respinta da Sperduti in angolo. Lo spettacolo complessivo lascia francamente a desiderare ed esclusi i tentativi imprecisi firmati Caldirola e D’Errico – cannonata dai 35 metri che sfiora il palo – le vere emozioni sono riservate nel finale, quando Ferrero, steso in area, consente a Palazzo il pari dal dischetto.

PIOVONO LE CRITICHE – Rientrata in campo, la formazione ospite appare rigenerata, abile nella manovra e la combinazione Palazzo-Geremy Lombardi centra quasi sorpasso. L’incornata di Soragna terminata sulla traversa rappresenta la chance più nitida prima che il baricentro ospite torni ad abbassarsi e arrivino diversi pericoli. Le incornate di Moretti e Zamparo non trovano il goal solo grazie allo straordinario Ravetta e quando lui non ci arriva si rivela decisivo Sokoli, tempestivo nel respinge la conclusione di Moretti all’89’. Resistenza premiata con un pareggio comunque non gradito ai tifosi, decisi a fischiare club e giocatori al triplice fischio finale.

VARESINA (4-4-2): Sperduti; Tino, Allodi, Albizzati, Groppo; Di Caro, Lodi, Oldrini; Caldirola (64’ Lombardo), Moretti, Bigoni (79’ Zamparo). A disp. Provenzano, Gabrielli, Maroni, Baldan, Pozzobon, Urso, Buzzi. All. Spilli.
MONZA (4-4-2): Ravetta; Tripsa (87’ Perini), Sokoli, D’Angelo, Ferrero; D’Errico, Lombardi M, (64′ Uliano), Comentale, Palazzo; Grandi (49′ Lombardi G.), Soragna. A disp. Radaelli, Cochis, Molnar, Achenza, Capelli. All. Salvioni.
RETI: 5′ Di Caro, 45’ rig. Palazzo
ARBITRO: Francesca Campagnolo di Bassano del Grappa; collaboratori Jacopo Albertin di Padova, Nicola Tinello di Rovigo.
NOTE: Ammonito Tino e Sperduti per la Varesina, Ferrero per il Monza.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi