Villacidro – Real Meda 2-5: commento e tabellino
Ti piace questo articolo? Condividilo!

La Real Meda cala il pokerissimo nella trasferta contro il Villacidro e si conferma tra le migliori realtà del girone.

MOMENTANEO SVANTAGGIO – Le prime avvisaglie vedono subito la formazione ospite padrona del campo, vicina a sbloccare le ostilità con Coda, ma Nurchis devia abilmente in angolo. Azione interessante che fa da preambolo alla splendida punizione con cui Fusi supera il portiere rivale, ma Ledda firma subito il pareggio. Moroni e Mattina provano qualche sortita, senza ottenere i risultati sperati. Fusi è ancora pericolosa su punizione, nonostante la sfera schizzi oltre la traversa e a firmare il sorpasso sono le giocatrici locali con Mattana abile a sgusciare fra le maglie nemiche, saltare Pizzi e depositare la palla in rete.

PROVA DI CARATTERE – Passati alla ripresa Piovani rimette subito i conti in equilibrio su azione d’angolo e infondere coraggio alle compagne. Gigante la chance che capita a Mattana, brava a saltare Pizzi prima di calciare a lato della porta ormai sguarnita. Le retroguardie d’altronde sembra incapaci di trovare i giusti automatismi e Coda batte magistralmente il portiere. Sempre l’attaccante sfrutta poi un ulteriore malinteso difensivo e sigla la doppietta personale. Dubini fissa dunque il punteggio sul 5-2 finale, a completare una giornata straordinaria per il fronte offensivo.

VILLACIDRO: Nurchis, Ledda, Ebau (14’ Casu), Congia, Cocco (73’ Cocco), Mattana, Valitskaya, Diana, Panzali, Saiu, Lai. A disp. Murgia, Schiavon, Podda, Strada, Angius, Boi. All. Cogoni.
REAL MEDA: Pizzi, Roma, Beretta, Confalonieri, Vergani, Ragone, Fusi, Buttò (10’ Sironi), Coda (83’ Ingegneri), Moroni, Piovani (68’ Dubini). A disp. Ripamonti, Stucchi, Coppola, Seveso. All. Zaninello.
RETI: 14’ Fusi, 17’ Ledda, 36’ Mattana, 49’ Piovani, 72’ Coda, 79’ Coda, 81’ Dubini.
ARBITRO: Andrea Ancora di Roma 1; collaboratori Francesco Orru e Simone Stocchino di Cagliari.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi