Mihajlovic

Questa mattina Sinisa Mihajlovic ha parlato in conferenza stampa, alla vigilia della gara di campionato interna contro il Torino. I rossoneri devono continuare la propria striscia positiva e per farlo non devono abbassare la concentrazione: “Se qualcuno dei miei pensa che domani sarà facile, meglio che resti a Milanello” sono state le parole del tecnico per presentare la gara.

UNA DELLE VENDETTE DA COMPIERE

La sfida dell’andata finì 1-1 con le firme di Bacca e Baselli: “Meritavamo di vincere. Buttammo la vittoria, ed è una cosa che non va bene anche perché abbiamo perso troppi punti con squadre più piccole di noi – ha detto il tecnico -abbiamo dimostrato che quelle davanti non hanno nulla più di noi. Nelle prossime 3-4 partite si decide la nostra stagione, anche perché le altre hanno diversi scontri diretti”.  La voglia di rivincita di Mihajlovic non si ferma qui, e la squadra di Ventura, per il serbo, sarà un’altra delle vendette da compiere nel girone di ritorno.

L’AVVERSARIO

Contro il Torino sarà una gara complicata. Mihajlovic elogia il tecnico Giampiero Ventura sostenendo quanto quest’ultimo sia, per lui, un allenatore da grande squadra: “È un allenatore che stimo molto, sono un bella squadra con ottimi tempi di gioco. Potrebbe allenare una big. Per quanto riguarda noi, dico che abbiamo le qualità per vincere e avvicinarci al terzo posto. Sarà una partita da affrontare con la testa giusta come abbiamo fatto nell’ultimo periodo. Se giochiamo con lo spirito giusto e l’intensità che abbiamo dimostrato nelle ultime gare possiamo fare bene. Dobbiamo avvicinarci al terzo posto. Domani è comunque una partita fondamentale”.

LE ULTIME DAI CAMPI

Mihajlovic per la sfida casalinga contro i granata avrà di nuovo a disposizione Romagnoli, fondamentale per la retroguardia, sebbene Zapata sia stato uno dei migliori al San Paolo. Proprio il colombiano si giocherà insieme ad Alex un posto per affiancare Romagnoli. Squalificato Montolivo, il serbo sostiene di avere dei buoni rincalzi per sostituire il capitano: “Senza Montolivo ho tre giocatori come Bertolacci, Poli e Josè Mauri per sostituirlo, vediamo chi giocherà”.

Daniele trisanti
trisa93@hotmail.it
Nato a Milano. Studente di Scienze della Comunicazione presso l'Università Statale di Milano. Dall'amore per il calcio e per il giornalismo, nasce la volontà di perseguire la carriera di giornalista,specie in ambito sportivo, al fine di unire le due passioni.