Pavia-Renate 1-2: commento e tabellino
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il successo contro la Feralpi Salò non poteva bastare a questo insaziabile Renate e il trionfo sul Pavia conferma la nuova dimensione da ammazzagrandi.

OUT VALAGUSSA, DENTRO PAVAN – Due i cambi operati nell’undici titolare nerazzurro. A centrocampo l’ex di turno Pavan sostituisce lo squalificato Valagussa, mentre in difesa Di Gennaro viene preferito a Sciacca. L’ex mister della Berretti Rossini debutta sulla panchina dei padroni di casa e lancia l’offensivo 4-3-1-2 con Cesarini dietro al tandem Sforzini-Ferretti.

UNO-DUE MIRABOLANTE – Il match parte subito forte con Pavan che trova in piena area Marino intercettare la sfera col braccio per un rigore sacrosanto. A incaricarsi della battuta Napoli, freddo dinnanzi a Facchin. I locali accusano il colpo ed ecco servito l’immediato raddoppio costruito da Iovine che appoggia al limite verso Scaccabarozzi, straordinario nell’infilare la sfera sotto il sette e firmare così il primo goal stagionale. L’entusiasmo cresce a dismisura, ma a riportare con i piedi per terra ci pensa Ferretti, autore di un sinistro a giro stampatosi sul palo (26’). Sfiorato il palo da Scaccabarozzi al 41’ giunge dunque l’intervallo.

RIAGGANCIATA LA GIANA ERMINIO – Rossini inserisce Manconi per Sforzini e, sotto le contestazioni della Curva Sud, chi cerca di cambiare inerzia alla sfida è il “Mago” Cesarini tramite un’inzuccata vincente su corner.  Assistito al sinistro di Iovine terminare fuori solo per questione di millimetri, comincia il finale thrilling col Pavia deciso a strappare il pari, sfiorato sugli sviluppi di una punizione calciata da De Silvestro. Esaltante lo spettacolo, anche quando Curcio manca in pieno recupero il colpo del k.o. definitivo sull’assist di Napoli. Poco male comunque, dato che trascorsi pochi minuti il successo diventa realtà.

PAVIA (4-3-1-2): Facchin; Ghiringhelli, Malomo (44′ Dermaku), Marino, Grillo (77′ De Silvestro); Carraro, Muscat, Marchi; Cesarini; Ferretti, Sforzini (46′ Manconi). A disp. Fiory, Biasi, Kladrubsky, Cristini, Anastasia, Grbac, Azzi, Bonanni, Foglio. All. Rossini.
RENATE (3-5-2): Moschin; Di Gennaro, Malgrati, Teso; Anghileri, Graziano (88′ Romanò), Pavan (66′ Chimenti), Scaccabarozzi, Iovine; Napoli, Florian (73′ Curcio). A disp. Castelli, Solini, Riva, Sciacca, Ntow, Buongiorno, Ekuban. All. Colella.
RETI: 7′ rig. Napoli, 11′ Scaccabarozzi, 57′ Cesarini
ARBITRO: Vesprini di Macerata (Sig. Fabbro di Roma 2 – Sig. Diomaiuta di Albano Laziale)
NOTE: Giornata mite e soleggiata, terreno di gioco in ottime condizioni. Espulso Carraro al 94′ per proteste. Ammoniti Grillo per il Pavia, Di Gennaro per il Renate. Calci d’angolo 7-1 per il Pavia. Recupero: 2′ pt. + 5′ st. Spettatori 1000 circa.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi