Milan: scoppia il caso Menez

L’ennesimo passo falso dei rossoneri regala anche dei retrogusti amari in casa Milan. I rossoneri avevano il compito di ripartire dopo le due brutte prestazioni con Sassuolo e Chievo; i pareggi di Fiorentina e Inter potevano servire da sprone per una buona prestazione, ma ancora una volta il Milan ha dimostrato di non essere una squadra all’altezza delle aspettative.

1-1 SENZA EMOZIONI

I fischi di San Siro sono emblematici. Anche la partita contro la Lazio è stata sottotono, due squadre accomunate dalla paura di perdere, due squadre che non hanno più nulla da dire al campionato. Subito in vantaggio la Lazio con Parolo: calcio d’angolo di Biglia e gol dell’italiano che svetta di testa incontrastato dai difensori del Milan. I rossoneri però riescono a riacciuffare il risultato poco dopo con Bacca, che servito da Luiz Adriano, trafigge Marchetti firmando il gol del pareggio.

CASO MENEZ

Oltre alla brutta gara, la sfida con la Lazio ha lasciato strascichi nell’ambiente rossonero. A 15′ dal termine il francese si è rifiutato di scaldarsi ed è dovuto intervenire Sakic per convincerlo ad entrare in campo “Manca un quarto d’ora, non un minuto”, queste le parole del vice di Mihajlovic a Menez. Il giocatore si sarebbe quindi deciso a dare il proprio contributo alla squadra, anche se, una volta sceso in campo, questo valore aggiunto proprio non si è visto.

BEN HARFA IL SOSTITUTO

A Milanello non c’è più spazio per Menez. Le ultime incomprensioni e una stagione travagliata hanno convinto la società che il francese sia più un peso che un guadagno effettivo. A tal proposito Galliani starebbe pensando di piazzare il giocatore all’estero, probabile destinazione la Cina, anche se non è da escludere l’ipotesi Premier. Al suo posto un altro francese; la dirigenza infatti avrebbe individuato il possibile sostituto in Ben Harfa, in scadenza di contratto col Nizza.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi