Mountain bike a Milano, la Montagnetta di San Siro 2016

Il ritorno della grande Mountain Bike a Milano ha sancito la doppietta del team Scott Odlo MTB Racing Team, con Rissveds e Shurter a trionfare alla Montagnetta di San Siro sotto la pioggia. Il tracciato disegnato sul Monte Stella ha visto in gara 800 atleti, tutti impegnati nella seconda tappa degli Internazionali d’Italia Series.

Mountain bike a Milano, la Montagnetta di San Siro 2016
Mountain bike a Milano, la Montagnetta di San Siro 2016

Mountain Bike a Milano, show indimenticabile

E il ritorno delle due ruote ruggenti a Milano è stato uno show indimenticabile: tra le categorie giovanili successi per Yannick Parisi e Giulia Challancin del Pila Bike Planet (Esordienti 1° anno), Giulio Viscardi dell’ASD Alpin Bike Edilbi e Marta Zanga dell’ASD Team Bramati (Esordienti 2° anno), Davide Zanoletti del Team Bike Rocks e Letizia Motalli dell’ASD Alpin Bike Edilbi (Allievi 1° anno), Zaccaria Toccoli del Team Lapierre Trentino e Nicole Fede del Cadrezzate Verso L’Iride (Allievi 2° anno). Per loro oltre ai ricchi premi messi in palio dagli sponsor della manifestazione non poteva mancare un meritato uovo di Pasqua. Nella categoria juniores Pasquetta vincente per lo svizzero Vital Albin (Bike Team Solothurn) e la svedese Ida Jansson (Team Lapierre Sweden Falu), che hanno dominato le rispettive prove.

Mountain bike a Milano, la Montagnetta di San Siro 2016
Mountain bike a Milano, la Montagnetta di San Siro 2016: il successo di Jenny Rissveds

Tra le donne successo di Jenny Rissveds

Tra le donne, nella gara open, successo della svedese Jenny Rissveds della Scott Odlo MTB Racing Team, che ha preceduto di 49” la britannica Evie Richards e di 1’53” la svizzera Kathrin Stirnemann: “Sono sorpresa, ma felice. Il percorso era tecnico, il terreno scivoloso. È stata una gara intensa, era tutto un su e giù, un destra e sinistra, me la sono goduta. Mi sono portata in testa dall’inizio per non rischiare, dopo la prima parte di gara in compagnia della Stirnemann ho forzato in salita per restare da sola e mi sono gestita. C’era davvero tanta gente, i tifosi italiani sono eccezionali e a Milano oggi c’era davvero un clima speciale” ha commentato la reginetta della corsa rosa, al debutto stagionale.

Uomini, non ce la fa Marco Aurelio Fontana

Vittoria solo sfiorata per il beniamino di casa Marco Aurelio Fontana tra gli uomini, con il successo finale che ha arriso al campione del mondo Nino Schurter (Scott Odlo MTB Racing Team) in volata proprio sul cicliste milanese e sul francese Stephane Tempier (Bianchi Countervail) staccato dai primi due di 13”: “Con Marco è stata proprio una bella battaglia. All’inizio ho sofferto un po’, quest’inverno mi sono allenato bene, ma mi mancava il fuorigiri delle corse. Il circuito ricco di strappi corti e ripidi ha determinato parecchia selezione. Alla fine sono stato il più veloce, ma siamo arrivati davvero vicini. Questa gara in città mi è piaciuta molto, il nostro sport deve andare in questa direzione. Io ho un legame stretto con l’Italia, mi alleno spesso in Toscana, sono felice di aver iniziato il mio 2016 da qui” ha spiegato l’elvetico.

Mountain bike a Milano, la Montagnetta di San Siro 2016
Mountain bike a Milano, la Montagnetta di San Siro 2016
Luca Talotta
luca.talotta@gmail.com
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.