HC Milano Quanta: playoff, Padova un fantasma da cancellare

Tutto pronto per gara 2 dei quarti di finale dei playoff del campionato italiano di hockey inline tra Ghosts Padova e HC Milano Quanta. La gara, in programma sabato 2 aprile alle ore 18.30 a Padova, arriva dopo il successo in gara uno dei meneghini, che in caso di una nuova vittoria potrebbero staccare il pass per la semifinale con un turno di anticipo.

Hc Milano Quanta, obiettivo riscatto

Dopo la prestazione opaca di martedì sera i rossoblu sono chiamati ora a una prova di carattere. Venerdì sera ultimo allenamento di rifinitura e poi massima concentrazione in vista di sabato sera. A parlare in casa rossoblu sono il tecnico Riki Tessari e il difensore Fabio Testa: “Siamo consapevoli di avere la possibilità di chiudere la serie: sabato dovremo essere molto più concentrati e determinati rispetto a martedì – le parole di coach Riki Tessarise riusciremo ad avere il giusto approccio mentale alla gara ne beneficerà il gioco e il risultato. Dovremo evitare di correre rischi inutili”. Vietato sbagliare e sottovalutare i patavini: “I Ghosts hanno dimostrato di giocare in modo disciplinato e di saper colpire in contropiede. Dovremo prestare particolare attenzione alle loro ripartenze”.

Fabio Testa suona la carica

Fabio Testa. “Abbiamo le qualità per fare bene contro Padova. Sarà importante entrare in pista fin da subito con il giusto atteggiamento così da poter gestire la gara incanalandola sui binari giusti. Dovremo puntare su un ritmo alto di gioco, sfruttando al meglio le 3 linee. Il Padova è una squadra giovane che fa dell’entusiasmo il suo punto di forza”. Appuntamento a sabato 2 aprile ore 18.30 al palazzetto Raciti di Padova.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi