Inveruno-Caravaggio: le probabili formazioni
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Due settimane dal 3-1 subito contro il Lecco, l’Inveruno di Achille Mazzoleni ospita il Caravaggio, in piena lotta per non retrocedere.

BENTORNATO LAZZARO – L’arresa giunta dinnanzi alla seconda forza del campionato faceva parte delle previsioni e a ogni modo gli spareggi promozione rimangono vicini. Quattro i punti da recuperare sul Pontisola e le rimanenti sei giornate andranno affrontate “a tutta birra”. Tra le note positive ci sono i diversi recuperi, a cominciare da Lazzaro, perno imprescindibile della zona mediana e, come giusto che sia, scontata la squalifica tornerà ad affiancare Morao e Truzzi.

QUASI AL COMPLETO – Vincere e convincere è rappresentato fin qui il credo dei gialloblù, felici di poter tornare a contare davanti su Chessa, Gaeta e Broggini. Repossi recupera a sua volta, ma dovrebbe partire dalla panchina. Costretto al fermo Bernasconi, che secondo gli ultimi accertamenti dovrebbe aver a che fare con problemi di pubalgia, ma i prossimi giorni diranno qualcosa in più sulle condizione dell’esterno offensivo.

SUCCESSO CERCASI – Per quanto riguarda il pacchetto arretrato Nava rientra in organico e dovrebbe giocare titolare come terzino destro, mentre Leotta agirà sull’altra sponda. Genga e Ciappellano governeranno le azioni difensive. Al loro cospetto una formazione affamata di punti salvezza. Terz’ultimi in graduatoria gli orobici non devono assolutamente sbagliare colpi se vogliono restare nella massima divisione dilettantistica.

Domenica 3 aprile, ore 15
Stadio Comunale di Inveruno
INVERUNO (4-3-3):
Voltolini; Nava, Genga, Ciappellano, Leotta; Lazzaro, Morao, Truzzi; Chessa, Gaeta, Broggini. A disp. Rogora, Botturi, Marioli, Spadaccino, Talarico, Demasi, Moriggi, Pesce, Repossi. All. Mazzoleni.
CARAVAGGIO (3-5-2): Pennesi; Noris, Di Maio, Delcarro F.; Crotti, Lamesta, Longo, Delcarro A., Cantini; Boggian, Peli. A disp. Vimercati, Nicolosi, Vigani, Corti, Moriggi, Alloni, Manzoni, Capelli, Mapelli. All. Ramella.
ARBITRO: Fabio Mattia Festa di Avellino.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi