Michela Cerruti e Romeo Ferraris: debutto difficile al TCR per la Giulietta

Un debutto con tanti problemi, ma con la consapevolezza che la stagione può e deve cambiare. La prima tappa del TCR per la Giulietta di Romeo Ferraris si è chiusa con piazzamenti poco gagliardi: al Bahrain International Circuit le problematiche alla vettura guidata dalla milanese Michela Cerruti sono state tante, cosa che ha impedito alla driver meneghina di esprimere il completo potenziale della Giuietta durante il weekend appena trascorso.

Michela Cerruti, i problemi cominciano venerdì

Già venerdì, durante le prove libere, Michela Cerruti si era trovata ad affrontare un tracciato impegnativo e molto scivoloso a causa della sabbia presente in pista, riuscendo ciò nonostante ad ottenere dei tempi competitivi ed a classificarsi nelle prime dieci posizioni. Durante le qualifiche ufficiali di Sabato, poi, la Giulietta è stata penalizzata da qualche problema al sottosterzo, obbligando il team Mulsanne a disporsi in quindicesima posizione in griglia di partenza per entrambe le gare.
Poi le due gare: in Gara 1 Michela Cerruti, grazie ad un’ottima partenza, si è ritrovata nel gruppo di testa, ma un successivo contatto l’ha obbligata a scalare posizioni a causa del danno subito. In sintesi, un 13esimo posto con qualche rimpianto.
È andata anche peggio in Gara2, dove dopo una partenza grintosa e alcune posizioni scalate la Giulietta rompeva il semiasse e costringeva Michela Cerruti al ritiro.

Alfa Romeo, un rientro poco gagliardo

Erano anni che Alfa Romeo mancava dalle piste e il rientro non è stato di certo dei migliori. Dopo i successi dello scorso anno nel Campionato VLN, che hanno visto Michela Cerruti raggiungere nuovi risultati da record (unica e più giovane italiana a vincere una gara del VLN nel circuito del Nürburgring e seconda donna in assoluto nella storia del Campionato), la pilota italiana era pronta a infilare nuovamente il suo casco rosa e tornare a festeggiare sul podio; festa rinviata almeno al 22 Aprile, quando la carovana si trasferirà all’Estoril, in Portogallo, dove, risolte le problematiche della vettura, la Giulietta si spera sarà in grado di esprimere il suo totale potenziale. Il Campionato TCR International Series si sposterà poi a Spa (8 maggio) e Monza (22 maggio): “Per la prima volta ho partecipato personalmente alla preparazione della vettura, studiando insieme a Romeo Ferraris ogni aspetto tecnico per ottenere le massime prestazioni possibili; speriamo nella prossima gara” ha affermato Michela Cerruti.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi