Matteo Darmian: batte Schneiderlin a forza quattro… con i piedi

Matteo Darmian, difensore del Manchester United e della Nazionale Italiana, ha preso parte questa settimana alla sfida Swissquote Forex Four, mettendo alla prova le proprie abilità e la propria precisione nei passaggi.

Il ventiseienne terzino destro, alla sua prima stagione nel club inglese, ha partecipato insieme al compagno dei Red Devils Morgan Schneiderlin alla sfida Swissquote “Forex Four”, che ha messo alla prova capacità decisionali, capacità tattiche e di passaggio.

Entrambi i giocatori, in gara l’uno contro l’altro, hanno tentato di calciare dalla distanza i palloni all’interno dei fori di una gigante scacchiera ‘Forex Four’. Ogni foro che i giocatori riuscivano a centrare cambiava di colore, con la pedina del colore assegnato al calciatore, e colui che riusciva per primo a centrare quattro fori consecutivi era il vincitore. È stato proprio Darmian a trionfare, mettendo a segno quattro dei suoi tiri lungo una linea verticale della tavola da gioco, due in più rispetto a Schneiderlin.

La “Forex Four”, è una prova che segue le altre sfide “Red Zone”, organizzate da Swissquote per mettere alla prova, nel corso della stagione 2015/2016, alcuni componenti della rosa del Manchester United, tra i quali David De Gea, Chris Smalling e Jesse Lingard, in una serie di test volti a esaminare le capacità decisionali dei giocatori sotto pressione.

Parlando della sfida Swissquote “Forex Four”, Matteo Darmian afferma: “È stata una sfida veramente difficile, ma sono riuscito a vincere e sono molto felice!”. Schneiderlin, all’opposto, è rimasto chiaramente deluso per la sconfitta contro il suo compagno di squadra: “La prova è stata divertente ma allo stesso tempo molto complicata; Michael è stato preciso, ha fatto una grande prova e ha meritato di vincere”.

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi