Seregno-Ciliverghe Mazzano 2-1: commento e tabellino
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Il Seregno scorda la trasferta di Piacenza, batte in pieno recupero il Ciliverghe Mazzano e riconquista il terzo posto.

PRIMO TEMPO – Andreoletti punta sul 4-4-2. Squalificato Gasparri, il classe ’97 Iori gioca titolare sulla fascia e Acerbis torna fra i pali. Davanti fiducia a Bosio e Capogna. La compattezza che contraddistingue il team bresciano rende difficile impostare la manovra per la squadra brianzola. Qualche discreta palla goal capita a Capogna, fermato sempre da un attento Battaiola. Alla prima vera chance, Zagari supera con una zampata l’estremo difensore, ma Merli Sala respinge in modo provvidenziale..

SECONDO TEMPO – Assistito al botta e risposta Ferrari-Acerbis, Zagari imbecca magistralmente Bertazzoli che, capitalizzata l’incertezza del portiere rivale, timbra lo 0-1. Gli “Azzurri” faticano a reagire, pericolosi solamente con l’incornata di Scapini, imprecisa. Al 40′ Capogna batte la punizione, Battaiola ribatte e Cusaro riporta i conti in parità. Rete che infonde fiducia all’intero gruppo e proprio al fotofinish Capogna parte in contropiede e serve un pallone che Lillo scaraventa in rete. Szekely e & Co. ristabiliscono le gerarchie in attesa del prossimo impegno, atteso esattamente fra sette giorni nella trasferta dinnanzi alla Varesina, oggi reduce dal pesante 4-0 rimediato contro la Pro Sesto.

SEREGNO (4-4-2): Acerbis; Capelli, Merli Sala, Cusaro, Baschirotto;  Szekely (55′ Lillo), Gori (64′ Mauri), Marchini, Iori; Bosio (66′ Scapini), Capogna. A disp. Bardaro, Viganò, Lacchini, Venturi, Vitale, Romeo. All. Andreoletti.
CILIVERGHE MAZZANO (4-3-3): Battaiola; Paderni, Andriani, Minelli, Roma; Comotti, Carobbio, Quaggiotto; Zagari (79′ Trajkovic), Bertazzoli (89′ Ndiaye), Ferrari (66′ Mauri). A disp. Ferrari, Campo, Bersi, Mozzanica, Bitihene, Prevacini. All. Quaresmini.
RETI: 54′ Bertazzoli, 85′ Cusaro, 90’+2′ Lillo
ARBITRO: Thomas Miniutti di Maniago; collaboratori Alfio Conti di Acireale e Davide Musumeci di Catania.
NOTE: Ammoniti Capelli, Cusaro e Lillo per il Seregno, Quaggiotto, Carobbio e Andriani per il Ciliverghe Mazzano.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi