Italian Football League: i Rhinos superano le Aquile e volano alle “semi” play-off
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Quarti di finale vincenti per i Rhinos Milano, contro le Aquile Ferrara. Merito soprattutto dell’attacco. Prossimo appuntamento l’accesso alle semifinali play-off della Italian Football League.

GARA INIZIATA COL PIEDE GIUSTO

Bravo il team meneghino a confermare in campo le maggiori qualità rispetto al team ospite. Risultato finale un travolgente 77-32 per la gioia del pubblico accorso a sostenerli. Ben 11 touchdown milanesi di cui 5 del solito Ricciardulli, di fronte ai quali nessuna difesa nemica trova efficaci contromisure. I Rinoceronti hanno messo le cose in chiaro sin dal primo quarto, chiuso sul 28-0 (Bonanno e poi tre volte Ricciardulli). In formissima Nick “The Fury”, 47 yard tra slalom e placcaggi rotti fino alla End-Zone per il 28-0, punteggio col quale termina il 1° quarto. Differenza mantenute pure nella rimanente parte del primo tempo, vissuto su botta e risposta che hanno portato al 42-20.

GLI MVP

Copione mantenute anche per il 3° quarto, poi nel finale un nuovo sprint dei Rhinos  rende ancor più dilagante il punteggio, fino al 77-32 conclusivo. Per gli estensi in evidenza Scaglia (4 lanci da touchdown), ma difesa mai in grado di fermare gli avversari. Sofferti prevalentemente i lanci, contro cui andranno segnalati miglioramenti nel prossimo turno. Al contrario la fase offensiva merita elogi. Diversi i giocatori che sono riusciti a mettersi in mostra durante il confronto.   TJ Pryor quasi perfetto in regia con un Antonio Catalani da record, 11/11 nella conversione degli Extra-Point. Note positive che andranno ribadite al cospetto di Seamen Milano, brava a uscrire trionfatrice nel quarto dinnanzi ai Lazio Marines. La semifinale si terrà sempre a Pero sabato prossimo (25/6) con Kick-Off ore 18. Una stracittadina che infiamma già i fan.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi