San Siro: Premio del Giubileo, Greg Pass sbaraglia i pronostici e vince
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Risultato a sorpresa durante il Premio del Giubileo a San Siro. Capace di smentire i pronostici, Greg Pass, sbaraglia i pronostici, giunto davanti ai due attesi purosangue della scuderia Effevi, Circus Couture e Voice of Love.

DECISIVA LA VOLATA FINALE

Il successo viene considerato ancor più clamoroso considerata pure la concorrenza del tedesco Felician. Voice of Love ha fatto l’andatura per gran parte dei 1.800 metri previsti in questa corsa per cavalli di tre anni e oltre. Nessuna particolare emozione sino ai 400 metri finali con lo scatto al centro della pista di Greg Pass. A seguirlo Circus Couture, in grado di prendere il comando. Determinanti gli ultimi cento metri: Circus Couture sembrava poter gestire, ma Greg Pass, chiamato all’ultimo sforzo dal suo fantino, Dario Vargiu, è riuscito a sorpassarlo all’interno. Non in grade di ribattere Circus Couture, terminato a una lunghezza e mezza di distacco. Terzo Voice Of Love che, presi nota dei suoi tre anni di età, promette interessanti miglioramenti per il futuro. Quarto Felician.

LE ALTRE CORSE

La giornata di corse a San Siro prevedeva anche tre listed race.  Nelle LXXXVIII Royal Mares era attesa la rivincita di Conselice dopo la prova non positiva delle Oaks d’Italia. A imporsi tuttavia la tedesca Bastille. Valuta Pregiata ha ceduto a poche decine di metri dal palo d’arrivo, arrivando seconda. Subito dietro Epica e Sognando La Cometa. Quinta Conselice. Nel Premio Paolo Mezzanotte, corsa solo al femminile sui 2.200 metri, si è rivelata trionfatrice Wordless. Autentico il dominio sulle piazzate Aury Touch e Albajulia. Infine il Gran Premio d’Italia, che ha visto in pista solo maschi di tre anni. Way To Paris l’unico a provare davvero il sorpasso su Full Drago, senza però successo. Terzo classificato Genovese, staccato di quasi 10 lunghezze dal primo. Consegnati riconoscimenti a Piero Celli, “voce” e programmatore dell’ippodromo di Roma Capannelle. Omaggiato pure il maresciallo Amerigo Fiore in rappresentanza del Reggimento di artiglieria a cavallo, presente a San Siro con un proprio drappello.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi