ATP Milano 2016: vola in finale Cecchinato, perentorio il successo su Berlocq
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Marco Cecchinato continua a incantare nell’ATP Milano 2016. Di grande spessore il successo su Carlos Berlocq, conquistato senza concedere set.

IDOLO DELLA FOLLA

Il tennista azzurro ha centrato la prima finale Challenger del 2016, migliorando il risultato della passata stagione quando si fermò in semifinale. Contro il tennista argentino, “Ceck” tira fuori una prova maiuscola sbagliando pochissimo e dominando gli scambi. Anche quando le cose si mettono male, come a metà del primo set, quando sul 3-3 va sotto 0-30, il pubblico gli trasmette la fiducia necessaria a riprendere in mano il match. Lui ricambia tenendo il servizio e andando subito a breakkare il davisman argentino, un momento chiave. “Sono davvero soddisfatto. Ho servito bene e ho avuto il coraggio di andare ad annullare una fastidiosa palla break sul 4-2 nel secondo set che rischiava di far rientrare Berlocq in partita – spiega Cecchinato –. Lui è un giocatore che non fa sconti, si carica, è sempre presente in campo e te lo fa sentire. Per batterlo dovevo giocare una grande partita e l’ho fatto”.

REYES-VARELA E SCHNUR CAMPIONI DI DOPPIO

In finale il siciliano sfiderà Laslo Djere, che ha superato Daniel Gimeno-Traver nella seconda semifinale. Match teso ed equilibrato. Al 5-2 del terzo set il 20enne serbo si “incarta” in maniera clamorosa favorendo il ritorno dell’avversario. Spreca 9 match point (7 sul 5-2), ma il decimo è quello buono (sul 6-5). Marco Cecchinato e Laslo Djere si affronteranno così per conquistare l’11a edizione dell’Aspria Tennis Cup (42.500 euro di montepremi) in un confronto inedito dal momento che non c’è nessun precedente tra i due. Inizio alle 16, l’ingresso all’Aspria Harbour Cup costa 10 euro e l’incasso sarà destinato al finanziamento di vari progetti di piantumazione di alberi nei parchi milanesi. Sabato intanto si è concluso anche il tabellone di doppio col successo in rimonta della coppia formata dal messicano Miguel Angel Reyes-Varela e lo statunitense Max Schnur su Alessandro Motti e Hsien-Yin Peng per 1-6 7-6(4) 10-5.

I RISULTATI
SEMIFINALI:
M. Cecchinato (Ita) b. C. Berlocq (Arg) 6-4 6-2; L. Djere (Srb) b. D. Gimeno-Traver (Esp) 6-2 3-6 7-5.
FINALE: M. Reyes-Varela (Mex) / M. Schnur (Usa) b. A. Motti (Ita) / H. Peng (Tpe) 1-6 7-6(4) 10-5.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi