Italian Football League, semifinali: ai Rhinos il derby contro i Seamen
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Derby di grande spessore tra Rhinos e Seamen Milano, impegnati ieri nell’incontro valevole l’accesso alla finalissima play-off di Italian Football League.

DIVARIO MINIMO

I “Rinoceronti” riescono ad imporsi dopo un match di raro equilibrio. La Milano blue navy deve infatti abdicare, come nel secondo match di regular season, per un solo punto di scarto. E tutto questo nonostante fosse riuscita a recuperare in cinque occasioni i touchdown dei padroni di casa. MVP della giornata Nick Ricciardulli, che in avvio di gara rifila il primo touchdown.

EMOZIONI A NON FINIRE

La replica non tarda però ad arrivare con Filippo Fiammenghi che riporta il risultato in parità. Sempre Nick “The Fury” firma il Touchdown al 2nd & Goal per il 14-7. Punteggio col quale le formazioni vanno al riposo lungo, grazie all’ottima difesa Rhinos nell’ultimo assalto dei Seamen. Il terzo quarto si trasforma in una scorpacciata di marcature. Stefano Di Tunisi restituisce equilibrio, preambolo al botta e risposta Ricciardelli-Vezzoli per il 28 pari al termine del terzo quarto. Protagonisti del confronto Gabriele Arioli e Danilo Bonaparte, che proprio sul ritorno di kick off s’inventa un touchdown da 95 yarde, autentica perla in una partita dai grandi colpi ad effetto. Jonathan McNeal recupera il fumble decisivo all’ultimo drive e i Rhinos vincono 35-34!

INTERVISTA AD AULT

Intervenuto a fine partita il coach dei Rhinos Chris Ault: “Una gara pazzesca, sono davvero orgoglioso di questi ragazzi, è stato un last man standing match, il fumble di Jonatah ha deciso il match ma la difesa nel 1° tempo che ha parato un FG e ci ha rimesso in partita ed è stata quella alla fine la giocata decisiva, sulla difesa finale sapevo che avremmo fatto la giocata che si serviva”. All’Italian Super Bowl di Cesena affronteranno la vincente tra Bolzano e Parma.

Rhinos Milano – Cisalfa Seamen Milano 35-34 (7-7 7-0 14-21 7-6)

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi