Michela Cerruti: debutto a tutto gas con Lamborghini, peccato per le sospensioni
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Poteva andare meglio l’esordio con Lamborghini a Michela Cerruti. Sfortuna che le ha impedito di puntare alle prime posizioni.

SCELLERATE SOSPENSIONI

La giovane driver, reduce da vittorie a suon di record, ha compiuto il tanto atteso debutto sulla nuova macchina. E che macchina verrebbe da dire. Affidatale infatti la Huracan GT3 del Team Antonelli Motorsport. “Condiviso” il volante con Alberto di Folco e Raffaele Giannoni, ha dato come al solito prova di carattere. Una vera leonessa che durante l’intero stint sul circuito di Point Ricard, iniziato dalla partenza lanciata, si è messa in discussione nel “mucchio” recuperando ben dieci posizioni. Alla vettura #38 (la Huracan del Team Antonelli) sono sorte però complicazioni alla meccanica. Problemi alle sospensioni, risolte dal Team, costati l’intera gara. Siamo certi comunque che la ventinovenne milanese saprà cogliere il riscatto nelle future occasioni.

BRINDA LA MCLAREN

Una gara commentata da Cerruti sul suo profilo Facebook: “Tutto quello che ci poteva succedere ieri sera ci è successo, diciamo che non è stata proprio una 6 ore fortunata! In ogni caso è stata un’emozione tornare sulla griglia del Blancpain Endurance GT3 e ancora meglio è stato farlo con Lamborghini e Antonelli Motorsport?!”. Trionfatore l’equipaggio della McLaren #58 di Ledogar-Bell- Van Gisbergen. Subito alle spalle la Ferrari #50 di Pier Guidi- Rugolo-Lathouras. Gli sforzi profusi non sono bastati alla “Rossa” per salire sul gradino più alto del podio, completato dall’Audi di Albuquerque-Magnussen-Baptista. Quarte le fiamme Soucek-Reip-Soulet con la Bentley #8. In PRO-AM vittoria di Rizzoli-Bonacini-Broniszewski (Kessel Racing) davanti di Cameron-Rizzo-Griffin (Af Corse) e Keen-Mapelli-Machitski (Barwell Motorsport). In classe AM festeggiano Zanuttini-Gitlin-Talbot (Kessel Racing) davanti a Ricci-Vannelet-Beaubelique (AKKA Asp) e Brandela-Nicolle-Hamon ((Classic e Modern Racing).

 

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi