Formula E: il trionfo di Renault, leader della mobilità elettrica

Conquistare due titoli mondiali consecutivi e confermarsi leader della mobilità elettrica, a livello agonistico ma non solo. Renault si è confermata anche quest’anno campione del Mondo del circuito FIA di Formula E, quello dove corrono vetture totalmente elettriche. Un successo su tutta la linea, condito dal titolo costruttori e da quello piloti dove Sebastien Buemi ha chiuso al primo posto e Nicolas Prost al terzo.

Renault, i perché di un successo “green”

Chiedersi perché sia Renault a trionfare costantemente in Formula E è lecito, rispondere è anche abbastanza scontato. Perché si tratta dell’azienda leader a livello mondiale per le vetture elettriche, perché i suoi modelli come Zoe e Twizy hanno invaso il mercato; e perché, in fin dei conti, la mobilità non si ferma mai e sperimenta sempre. Ed è proprio per questo che il campionato di Formula E è importante: veder sfrecciare queste auto silenziose in circuiti che sono stati teatro della storia dell’automobilismo fa quasi impressione, ma non bisogna dimenticare che quanto avviene in chiave agonistica servirà poi come sviluppo per future tecnologie in ambito di vendita ai clienti.

Il trionfo di Buemi

La corsa al titolo di Buemi è stata spettacolare. Arrivato all’ultimo appuntamento di Londra con un solo punto di ritardo rispetto a Lucas di Grassi, l’ha spuntata grazie ai punti attribuiti al giro più veloce in gara ottenuto ad una sola tornata dal termine. Un trionfo che conferma Renault come azienda all’avanguardia per quanto concerne lo sviluppo di tecnologie avanguardistiche nei veicoli elettrici, che verranno poi utilizzate per permettere a migliaia di automobilisti di beneficiarne quotidianamente.

Formula E, il successo in dichiarazioni

Sébastien Buemi: “Ho stentato a crederci. È formidabile essere campione dopo una stagione così difficile. Onestamente, non è in questo modo che avrei voluto conquistare il titolo. Abbiamo avuto questo incidente all’inizio e l’unica soluzione era firmare il giro più veloce in gara. Abbiamo dovuto impegnarci al massimo: strategia, posizione in pista… Sono però felice per tutti. Hanno lavorato tanto per preparare questo momento e lo meritano. Ha vinto il pilota più pulito e veloce, e con lui il miglior team”.

Alain Prost, co-fondatore di Renault e.dams: “Sono molto fiero della scuderia. La Formula E è uno degli ambienti più competitivi della mia carriera. E ottenere i due titoli rappresenta un fantastico successo. Ci siamo battuti contro team eccellenti e piloti di grande valore. E non abbiamo mai pensato di avere la vittoria in tasca. Abbiamo lavorato molto tutto l’anno per avere la migliore monoposto possibile. E Renault ha fatto un fantastico lavoro con il gruppo motopropulsore. Assicurarsi due titoli in due stagioni è una ricompensa favolosa per tutti coloro che hanno dedicato tempo ed impegno all’équipe”.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi