Palalido: riprendono i lavori, ma è addio al basket di Milano
Ti piace questo articolo? Condividilo!

I lavori riprenderanno a breve, ma il Palalido non ospiterà più l’Olimpia Milano. Ricostruiamo la vicenda.

LE ULTIME

Milanosport ha revocato a fine luglio l’appalto alla ditta Ge.co.co. causa cronici ritardi. Affidata la gestione al consorzio Coveco, secondo classificato nella gara di appalto del 2011. In attesa della ripresa dei lavori, rimane comunque d’obbligo un piano B, visto il definitivo no dell’Olimpia Milano ad usufruire di una struttura da 5.500 posti. In queste settimane la società campione d’Italia ha preso casa al Forum di Assago. Lasciata pure la sede nella struttura di Piazzale Lotto.

TRASFERIMENTO IN BLOCCO AL FORUM DI ASSAGO

Ritenuto troppo piccolo il Palalido dal team meneghino, a cui mediamente ne servono ottomila di posti. Riguardo alla struttura rimane da capire quale sarà il suo utilizzo. I lavori rimangono infatti incerti ed è ignoto al momento il destino di quello che si  sarebbe dovuto chiamare PalaAj, che non si chiamerà più così e che costringerà il Comune a perdere diverse centinaia di migliaia di euro d’affitto che il contratto con l’Olimpia garantiva. Il basket milanese quindi dice addio a un luogo “sacro” per la palla a spicchi e raggruppa ad Assago tutte le sue attività. L’Olimpia trasferisce la sede e il negozio ufficiale della squadra, ma soprattutto abbandona la storica palestra del Lido che aveva tenuto come campo di allenamento per trasferirsi in una struttura del Forum. Si giocherà quindi sempre nel campo di Assago pure tutta l’Eurolega.

POWERVOLLEY MILANO

Stesso problema riguarda la Powervolley Milano, squadra maschile militante in Serie A. Disputate le sue gare dello  scorso campionato al PalaBorsani di Castellanza, identica cosa accadrà pure quest’anno. In attesa, come recita il sito della formazione milanese, che sia pronto il Palalido “che è la nostra casa”.  Il futuro sarà dunque legato alla squadra di pallavolo cittadina e ad un ricco calendario di concerti.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi