Mondiale giovanile scacchi: Luca Moroni in Russia per il titolo di campione
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Giunto secondo lo scorso anno, Luca Moroni proverà a issarsi sul gradino più alto del podio al mondiale giovanile di scacchi, atteso fra pochi giorni.

GRANDE MAESTRO

L’evento arriva poco dopo la magnifica prestazione alle Olimpiadi degli Scacchi di Baku. In Azerbajan il giovane talento milanese, 16 anni compiuti a luglio, ha conquistato il punteggio necessario per il massimo titolo degli scacchi, quello di Grande Maestro. Solo una manciata di punti gli mancano per la graduatoria internazionale. Il suo talento viene considerato dagli esperti come uno dei più fulgidi in circolazione.

ARGENTO AGRODOLCE

Inizio il 20 settembre, la nuova edizione dei Mondiali Under 16 di Scacchi gli offrirà la chance di aggiungere al  palmares la medaglia d’oro, dopo l’argento di un anno fa. L’azzurrino, che difendeva i colori del circolo scacchistico di Ceriano Laghetto, aveva sfiorato addirittura il titolo iridato. Mancata però la mossa vincente nel momento cruciale dell’ultima partita, sfavorito dal poco tempo a disposizione. Bloccato sul pari dall’armeno Martyrosian, il tedesco Vogel si era rivelato vincitore.

VOLO PER LA RUSSIA

Una splendida prestazione per il ragazzo comunque, basti pensare ai 7 successi strappati nella rassegna, a fronte di un’unica sconfitta. Medagliere dominato dall’India, con 11 medaglie: 5 ori, 3 argenti e 3 bronzi, Francesco Rambaldi era stato l’altro portacolori azzurro a mettersi in luce. Sua la quinta posizione, ancora una volta ai piedi del podio dopo il 4º posto del 2014. Nei tornei femminili il miglior piazzamento era stato della romana Desiree Di Benedetto (circolo di Frascati), dodicesima nell’Under 16 donne. Luca Moroni va stavolta a giocare a Khanty Mansiysk in Russia per il campionato del mondo giovanile, puntando a vincerlo. Il trionfo può finalmente arrivare, supportato dalla maggiore esperienza, risorsa assai preziosa in duelli tanto equilibrati. Lo show comincerà il 20 settembre e finirà il 4 ottobre.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi