Viterbese-Renate: cronaca, commento e tabellino
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Inanellati tre risultati utili consecutivi, il Renate cede di schianto alla Viterbese con tripletta di Marano.

PRIMO TEMPO

Squalificato Palma, assenti per infortunio Cincilla, Teso, Savi, Galli, Graziano e Napoli. Esordio dal 1’ tra i pali per Merelli, a centrocampo c’è il debutto dall’inizio di Dragoni coi soliti Pavan e Scaccabarozzi. Capitan Malgrati torna al centro della difesa. Pronti via, e dopo 1’ Florian saggia col sinistro i riflessi di Iannarilli, che respinge la conclusione dell’attaccante veneziano. Le pantere non vanno quasi mai in sofferenza contro la fisicità della Viterbese. Dopo un primo quarto d’ora tambureggiante, in cui anche Merelli “sporca i guanti” sul destro dal limite di Diop, la partita non ha veri e propri padroni. Gioco piuttosto frammentario, lotta colpo su colpo ma gli oltre 1.000 spettatori presenti al “Rocchi” non vivono grosse emozioni prima del fischio di Marini che rimanda i due undici negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO

Al ritorno in campo, capitan Malgrati, subita una violenta ginocchiata al fianco ad inizio primo tempo, alza bandiera bianca. Al suo posto c’è Schettino. Ma soprattutto, per la Viterbese c’è Marano. Il centrocampista napoletano sfrutta prima un disimpegno poco preciso della retroguardia brianzola, poi il passaggio di Sforzini per battere (in posizione irregolare) Merelli. E’ il gol che rompe gli equilibri. Foschi corre ai ripari e inserisce un’importante freccia come Luca Lavagnoli, e proprio dal suo piede nasce un assist al bacio per Marzeglia, che da pochissimi passi non riesce così a tramortire Iannarilli. Chi non fallisce invece, al 27’ della ripresa, è ancora Marano. Azione per linee orizzontali della Viterbese, con il numero 25 che ha tutto il tempo di trovare l’angolo vincente. Da lì a una decina scarsa di minuti, Marano completa la propria giornata di gloria, eludendo Schettino per poi battere Merelli con un sinistro da distanza ravvicinata.

VITERBESE – RENATE 3-0

VITERBESE (4-3-1-2): Iannarilli; Celiento, Scardala, Dierna, Varutti; Cruciani, Cuffa, Ansini (1’ st Marano); Diop (29’ st Cenciarelli), Sforzini, Neglia (14’ st Belcastro). A disposizione: Pini, Pacciardi, Invernizzi, Micheli, Paolelli, Bernardo, Fè, Pandolfi, Mazzolli. All. Cornacchini

RENATE (3-5-2): Merelli; Anghileri, Di Gennaro, Malgrati (3’ st Schettino), Vannucci; Dragoni (26’ st Santi), Pavan, Scaccabarozzi; Mora (12’ st Lavagnoli), Marzeglia, Florian. A disposizione: Stucchi, Stefanelli, Busa, Villa. All. Foschi

ARBITRO: Sig. Marini di Trieste (Sig. Yoshikawa – Sig. Rinaldi di Roma 1)

RETI: 5’ st, 27’ st e 35’ st Marano

NOTE: Giornata calda e soleggiata, terreno di gioco in discrete condizioni. Nessun giocatore espulso, ammoniti Cuffa, Diop (V), Di Gennaro (R). Calci d’angolo: 5-4 per la Viterbese. Recupero: 2’ pt + 4’ st

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

1 thought on “Viterbese-Renate: cronaca, commento e tabellino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi