Olbia-Giana Erminio: cronaca, commento e tabellino
Ti piace questo articolo? Condividilo!

A pratica apparentemente chiusa, la Giana Erminio sciupa il doppio vantaggio e si fa travolgere dall’Olbia.

PRIMO TEMPO

Al 6’ il primo gol: cross di Iovine dalla sinistra e Gullit nell’area piccola anticipa tutti di testa e sigla lo 0-1. L’Olbia reagisce ma Iovine sventa il pericolo e al 14’, dopo un’azione corale conclusa dalla finta di Gullit, Bruno dal limite conclude nell’angolino basso alla sinistra di Monteaperto per il 2 a 0 biancazzurro. La reazione dei bianchi passa da Kouko che prima mette sopra la traversa e poi si vede il tiro centrale facilmente parato da Viotti. Al 31’ Cossu entra in area e fa partire un tiro che Viotti e il palo respingono al mittente. Nel finale un brivido per parte. Cross in mezzo di Iovine con il portiere di casa che anticipa provvidenzialmente Chiarello e azione di Kouko che però si fa rimontare da Solerio e conclude debolmente.

SECONDO TEMPO

Nella ripresa è tutta un’altra storia, Mignani manda in campo Ragatzu per Auriemma ed è proprio lui ad avere subito due opportunità. Al 16’ l’arbitro concede un rigore per fallo di Solerio su Cotali. Dal dischetto va proprio Ragatzu, ma Viotti è bravissimo a mettere in angolo. AL 23’ Bruno potrebbe chiudere i giochi ma non trova la porta e allora Geroni, al 25’ riapre la partita siglando dal limite, lasciato colpevolmente solo. Passano 10’ e Piredda, anche lui troppo libero di concludere, mette sotto la traversa il gol del 2 a 2. Il colpo del ko al 39’ con Capello che nell’area piccola s’avventa sul cross di Cossu prima di tutti. Bruno protesta e l’arbitro lo espelle, dopo 5’ per doppia ammonizione finisce fuori anche Cossu. Al 90’ solo il provvidenziale rinvio di Pinna sulla riga impedisce a Pinto di appoggiare la palla in gol. Termina così con un brutto ko la trasferta in terra sarda.

TABELLINO

OLBIA-GIANA Erminio 3-2

Marcatori: 6’ p Gullit (G), 14’ pt Bruno (G), 25’ st Geroni (O), 35’ st Piredda (O), 39’ Capello (O)

Olbia (4-3-1-2): Montaperto; Pinna, Dametto, Miceli, Cotali; Auriemma (1’ st Ragatzu), Geroni, Piredda; Cossu; Capello, Kouko (28’ st Murgia). A disp: Van der Want, Deiana, Riehle, Russu, Quaranta, Scanu, Tetteh, Murgia, Senesi, Ragatzu. Allenatore: Michele Mignani.

Giana Erminio (3-5-2): Viotti; Perico (28’ st Bonalumi), Montesano, Solerio; Iovine, Chiarello, Pinardi, Marotta (33’ st Pinto), Augello; Okyere Gullit (23’ st Perna), Bruno. A disp: Sanchez, Rocchi, Sosio, Biraghi, Greselin, Capano, Perna, Ferrari. Allenatore: Cesare Albè.

Direttore di gara: signor Fabio Pasciuta di Agrigento. Assistenti: Daisuke Emanuele Yoshikawa di Roma 1 e Francesco Alessandro Iovine di Napoli

Recupero: 0’ pt, 4’ st

Angoli: 7-5

Note: al 17’ st Viotti para un rigore a Ragatzu.

ammoniti: 44’ pt Geroni (O), 45’ pt Pinardi (G), 31’ st Miceli (O), 33’ st Cossu (O)

espulsi: al 40’ st Bruno, al 45’ st Cossu (doppia ammonizione)

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi