Revivre Milano-Azimut Modena: cronaca, commento e tabellino

Onore alla Revivre Milano che, pur dovendosi inchinare all’Azimut Modena, offre grandissimo spettacolo alla prima casalinga al PalaYamamay.

CRONACA

Dopo una partenza fulmine dei Campioni d’Italia (0-2), la squadra di Luca Monti riapre il match conquistando con tanta grinta e ottimo gioco il terzo parziale. Poi il quarto set è una lotta fino all’ultimo: palla su palla le due contendenti offrono grande spettacolo, Modena arriva ad avere 4 palle match, 3 annullate dalla Revivre che però sull’attacco di Ngapeth non riesce a portare il match al tie break. MVP del match è uno straordinario Luca Vettori che chiude la sua partita con 22 punti, il 60% in attacco, 3 muri e 4 ace. 16 punti per Ngapeth (41%), 15 punti per Brian Cook (59% in attacco) e 13 Matteo Piano (4 muri). Per la Revivre, dopo un inizio difficile, Starovic cresce nel match firmando 16 punti come Skrimov, mentre sono 13 quelli di Hoag. Modena rimane imbattuta dopo due match giocati, per la Revivre arriva il primo stop ma anche la consapevolezza di essere una squadra dura e non semplice da battere.

INTERVISTE

Gianluca Galassi (Revivre Milano):E’ veramente un gran peccato dopo la reazione che abbiamo avuto nel terzo set. Sapevamo che loro erano i favoriti, sono i campioni in carica. Abbiamo cercato di giocare al massimo, riuscendoci soprattutto nel terzo e quarto set. Abbiamo comunque lottato, questa è una conferma che non moliamo mai indipendentemente dall’avversario che ci troviamo davanti”.

Luca Vettori (Azimut Modena): “Sapevamo che non sarebbe stato facile venire qui e vincere. Siamo partiti benissimo nei primi due parziali poi Milano è cresciuta nella battuta e nel servizio creandoci qualche difficoltà. Siamo riusciti nel finale di quarto parziale ad imporci ma comunque complimenti a Milano. Siamo una squadra intercambiabile, in allenamento ci alleniamo sempre tutti al massimo e c’è il sorriso da parte di tutti. Questo è molto importante”.

TABELLINO

Revivre MILANO – Azimut MODENA 1-3 (20-25, 18-25, 25-23, 23-25)
Revivre MILANO: Cortina (L), Hoag 13, Galaverna, Sbertoli 4, Tondo, Skrimov 16, Nielsen n.e., Rudi (L) n.e., De Togni 2, Galassi 7, Bonfinfante n.e., Starovic 16, Marretta n.e.. All. Monti
Azimut MODENA: Cook 15, Petric n.e., Orduna, Massari, Rossini (L), Ngapeth S. n.e., Ngapeth E. 16, Le Roux, Piano 13, Holt 7, Zanni n.e., Onwuelo n.e., Salsi n.e., Vettori 22. All. Piazza
NOTE: REVIVRE MILANO: 9 muri, 4 ace, 18 errori in battuta, 49% in attacco, 41% (23% perfette) in ricezione. Azimut MODENA: 10 muri, 9 ace, 19 errori in battuta, 55% in attacco, 38% (22% perfette) in ricezione. Arbitri: Braico-Pozzato. Spettatori: 4.321. Incasso 24.493 Euro

News Reporter

1 thought on “Revivre Milano-Azimut Modena: cronaca, commento e tabellino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi