Renate-Robur Siena: cronaca, commento e tabellino
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Ricava meno di quanto seminato il Renate. Sulla panchina toscana Colella imbriglia le pantere e Bunino evita la debacle alla Robur Siena.

PRIMO TEMPO

La rifinitura del sabato mette fuori causa il capitano Andrea Malgrati, per un brutto “pestone” all’alluce del piede sinistro. Al suo posto Dario Teso. Davvero convincente l’approccio al match dei nerazzurri, apprezzato dal pubblico, che al 20′ grida al gol sul velenoso sinistro di Palma, sventato in corner all’ultimo da Moschin. L’estremo difensore classe ’96 non è però il solo a sorreggere la baracca senese, perchè al 35′ è fondamentale l’intervento di Ghinassi, tempestivo nell’alzare sopra la traversa il sinistro a botta sicura di Marzeglia, splendidamente imbeccato dal solito Napoli. Pavan centra fortuitamente il palo al 43′ sugli sviluppi di un altro calcio d’angolo in favore delle pantere.

SECONDO TEMPO

Crescono ulteriormente i ritmi nella ripresa, ma stavolta anche la Robur “collabora” per alimentare lo spettacolo al “Città di Meda”. Al primo affondo i brianzoli passano in vantaggio. Favolosa uscita palla al piede di Anghileri che innesca il “compagno-amico” Scaccabarozzi, progressione centrale e clamorosa sventola dai 30 metri che toglie le ragnatele dall’incrocio dei pali. La Robur non sta a guardare, e nel giro di 5′ crea una doppia palla-gol per ristabilire la parità. Nella prima circostanza, sugli sviluppi di una mischia in area è Napoli a salvare sulla riga di porta il destro a botta sicura di Stankevicius, mentre al 13′ è Cincilla ad esaltarsi sul destro potente di Iapichino. Graziati dalla traversa sul bolide mancino di Iapichino, superata la mezz’ora arriva il pari. La verticalizzazione giusta è di Vassallo, la conclusione vincente del neo entrato in campo Bunino, scaltro nell’eludere la trappola del fuorigioco. La truppa di Foschi prova in ogni modo ad acciuffare i tre punti, ma si chiude qui.

RENATE – ROBUR SIENA 1-1

RENATE (4-3-3): Cincilla; Anghileri, Di Gennaro, Teso, Vannucci; Palma (33′ st Galli), Pavan, Scaccabarozzi; Lavagnoli (17′ st Mora), Marzeglia (35′ st Florian), Napoli. A disposizione: Merelli, Schettino, Stefanelli, Graziano, Malgrati, Santi, Dragoni. All. Foschi

SIENA (3-5-2): Moschin, Stankevicius, Ghinassi, Bordi; D’Ambrosio (20′ st Grillo), Castiglia (18′ st Doninelli), Guerri, Vassallo, Iapichino; Marotta, Mendicino (23′ st Bunino). A disposizione: Ivanov, Romagnoli, Rondanini, Masullo, Saric, Doninelli, Filipovic. All. Colella

ARBITRO: Sig. Annaloro di Collegno (Sig. Scarica di Castellammare di Stabia – Sig. Antonacci di Barletta)

RETI: 8′ st Scaccabarozzi (R), 31′ st Bunino (S)

NOTE: Giornata mite e soleggiata, terreno di gioco in discrete condizioni. Ammonito Teso, Mora, Pavan (R). Calci d’angolo: 5-4 per il Renate. Recupero: 1′ pt + 3′ st. Spettatori: 250 circa.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

1 thought on “Renate-Robur Siena: cronaca, commento e tabellino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi