Olimpia Milano, Euroleague, il CSKA dilaga e sbanca il forum
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Quarta sconfitta consecutiva in euroleague per l’ Olimpia Milano. La squadra di coach Repesa gira a corrente alternata e dopo un ottimo primo tempo, imbarca clamorosamente nel terzo quarto e lascia scappare un Cska privo di Teodosic e De Colo. Per l’ EA7 in doppia cifra Mclean e Raduljica, giro a vuoto per Sanders e Kalnietis.

Il primo quarto inizia con Fridzon che infila quattro punti e Raduljica e Dragic che rispondono a tono. Jackson prova a far scappare il Cska ma Cinciarini prima e Hickman poi riportano i padroni di casa in vantaggio. Il quarto si chiude con Awudu Abass che mette un 1/ 2 dalla lunetta e stampa il risultato sul 23- 21.

Il secondo quarto inizia con un break Olimpia targato Kalnietis/ Raduljica a cui risponde Higgins con due triple. Hickman crea un’ altro strappo, l’ Olimpia alza l’ intensità difensiva e il Cska soffre; anche questo periodo si chiude dalla lunetta, questa volta ci va il Cska con Kulagin che mette un 2/ 2 e chiude il quarto sul 38- 36.

Il terzo quarto inizia con un blackout Olimpia. Il Cska piazza un parzialedi 7- 2 e spazza la gara. Raduljice e Mclean provano a tenere a galla l’ EA7 ma il Cska è micidiale in ambo le metà campo; in difesa toglie ogni linea di passaggio e torna a controllare pitturato e i rimbalzi, in attacco fa girare meravigliosamente la palla e riesce a trovare sempre un uomo libero sugli scarichi. Il periodo si chiude sul 54- 66 con un Cska da 30 punti.

Il quarto quarto è quasi esclusivamente garbage time; Jackson ad inizio periodo infila due triple consecutive e chiude la gara. Qualche punto di Dragic e Abass accorcia il gap tra i due team; il match si chiude con il risultato di 64- 79.

Mvp del match è Jackson, per lui 14 punti( 4/5 da 2PT- 2/5 da 3 PT- 0/1 TL), 5 rimbalzi e 5 assist.

Per l’ EA7 il più positivo è Ricky Hickman, per lui 10 punti, 4 rimbalzi e 3 assist.

 

 

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi