Roberto Baggio compleanno: il buddismo ma non solo
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Roberto Baggio, uno dei campioni migliori nella storia del calcio italiano, festeggia oggi il suo 50esimo compleanno. L’ex attaccante si è distinto anche per l’atteggiamento sempre rispettoso dentro e fuori dal campo.

Roberto Baggio compleanno: il buddismo come filosofia di vita

Sin da quando era un calciatore Roberto Baggio decide di convertirsi al buddismo. La religione lo aiuterà ad affrontare anche i momenti più difficili, dentro e fuori dal campo.

Il suo credo lo ha portato proprio ad acquisire un nuovo modo di affrontare la sua esperienza quotidiana come lui stesso ha raccontato: “La mia filosofia di vita si basa sulla ricerca della felicità. Bisogna ricercare la felicità tutti i giorni. Dobbiamo trovarla dentro noi stessi e poi, se ne vale la pena, donarla anche agli altri. L’affetto della gente dopo 13 anni dal mio ritiro mi sorprende sempre”.

Forse è stato proprio il suo credo a spingerlo ad essere sempre corretto in campo, anche con gli avversari più duri. Un atteggiamento mantenuto anche nell’accettazione di sconfitte e delusioni.

Roberto Baggio compleanno: una grande passione per la caccia

Uno degli hobby che Baggio coltiva ormai da anni è la caccia. Una passione che sembra almeno in parte contraddire la sua credenza buddista. Le idee di questa religione in merito agli animali possono infatti essere  sintetizzate tenendo presenti due principi:

1) Non uccidere il vivente, non approvare l’uccisione del vivente e non causare l’uccisione del vivente. 2) È più importante impedire a un animale di soffrire, piuttosto che restare seduti a contemplare i mali dell’Universo pregando in compagnia dei sacerdoti.

Il pensiero del campione viene però spiegato da lui stesso nella sua biografia uscita qualche anno fa: “Riuscire a pensare come l’animale che stai inseguendo, anticiparne le mosse è un gioco alla pari. Istinto contro istinto, esperienza contro esperienza. Diverse volte ho provato a spiegare il mio rapporto con la caccia, senza riuscirci. Soltanto chi la vive con il mio stesso entusiasmo e rispetto può capire”.

Chi ha una vera venerazione per il “Divin Codino” sarà però certamente disposto a passare sopra a questa incoerenza e continuerà a considerarlo un vero mito del nostro calcio.

 

News Reporter

2 thoughts on “Roberto Baggio compleanno: il buddismo ma non solo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi