Corrimilano: successo per Molteni e Gelsomino
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Seveso, 26 aprile 2017 – Alla 39° Run in Seveso di martedì 25 aprile, terza tappa del circuito Corrimilano, successi con ampio margine per i due vincitori di giornata.

Corrimilano: dettagli della gare e dichiarazioni dei vincitori

Terzo sigillo consecutivo per Giuseppe Molteni (Daini Carate) che copre i 10 km del percorso in 31:35, davanti a Roberto Dimiccoli (US San Maurizio) e Balduino

25.04.2017_Seveso_Corrimilano_foto_Roberto_Mandelli_0865

Scarfone (Montemiletto Team Runners).

Claudia Gelsomino (Atletica Palzola) centra invece il terzo successo dell’anno nel Corrimilano in 35:46 (dopo Trofeo Sempione e Run Donato), staccando Valentina Pelosi (Euroatletica 2002) e Valeria Galimberti (Atletica Cesano).

Prossima tappa del Corrimilano la Corrilambro di domenica 7 maggio a Milano.

Giuseppe Molteni già al passaggio del primo giro ha una ventina di secondi di vantaggio su Roberto Dimiccoli, con Mattia Parravicini in terza posizione

Nel secondo giro non cede la gamba di Molteni che sul traguardo chiude in 31.35. Ecco le sue parole dopo la vittoria:

“Ho fatto fatica ma sono riuscito a mantenere il ritmo” ha detto il 35enne brianzolo nel dopo corsa “Penso di aver fatto un’ottima gara”.

Poche sorprese nella gara femminile se non per Claudia Gelsomino, che continua a stupire per continuità su alti livelli nonostante in suoi 47 anni.

La campionessa italiana di maratona del 2014 è 24° assoluta al traguardo e va a concludere in 35:46.

Ad oltre tre minuti di distanza arriva, in seconda posizione, Valentina Pelosi (38:55). Terza piazza per Valeria Galimberti (39:59).

Ecco le parole della vincitrice:

“Io non sono una che si accontenta, vado sempre forte” ha detto la Gelsomino “Sto preparando i Campionati italiani master dei 10.000 e questo è stato un bel test”.

Per l’angolo vip, applausi e foto per Gian Luca Rossi, il noto giornalista sportivo della tv, che ha chiuso la sua fatica in 55 minuti.
Avatar
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi