Renate-Como: cronaca, commento e tabellino
Ti piace questo articolo? Condividilo!

L’aria di casa non guarisce il Renate. Al Città di Meda la terza sconfitta consecutiva col Como. E i nerazzurri scendono all’undicesimo posto, fuori dalla zona playoff.

Primo tempo

A scattare meglio dai blocchi di partenza è senza dubbio la formazione di casa, che colleziona tre corner nel giri di altrettanti minuti, e costringendo gli uomini di Gallo alla difensiva. La prima vera occasione da gol è però dei bianchi, ed arriva al 13′. Sperotto mette dentro da sinistra, Chinellato anticipa tutti ma da due passi spedisce alto. La risposta nerazzurra è pressochè immediata. Bizzotto combina bene con Mora, che entra in area, va sul fondo e mette una palla arretrata per Vannucci, il cui sinistro da buona posizione non inquadra lo specchio di porta. Nel miglior momento Renate, il Como, a sorpresa, passa in vantaggio. Sugli sviluppi di un lancio nel cuore dell’area nerazzurra, l’errato aggancio di Bertani si trasforma in assist per Chinellato, che con il sinistro prima centra il palo, quindi gonfia la rete. Brutta botta per i locali, che al 32′ mancano l’immediato pareggio. Meraviglioso il cross da destra di Palma, ma sul colpo di testa ravvicinato di Dragoni, Crispino chiude l’angolo e salva nuovamente i suoi.

Secondo tempo

Si riparte con gli stessi 22 giocatori al “Città di Meda”, ma il secondo tempo stenta a decollare, per usare un eufemismo. Le pantere non hanno la stessa brillantezza della prima parte di gara, ed il Como si limita a controllare, non rischiando di fatto mai nel primo quarto d’ora. Intanto, per mister Foschi piove sul bagnato. Anche Savi si blocca muscolarmente, ed allora ecco il cambio con Schettino, anticipato di pochi secondi dall’ingresso di Santi per un buon Bizzotto. Como sempre avanti, nerazzurri alla strenua ricerca del pareggio. In un altro momento di apparente “calma piatta”, il Como trova addirittura il raddoppio con De Leidi, che salta indisturbato a centro area e inchioda Cincilla. Il raddoppio ha il sapore amaro della resa per gli uomini di Foschi, che ora dovrebbero compiere un autentico miracolo per raddrizzare i conti. Il tempo però passa inesorabile, la stanchezza e la poca lucidità fanno il resto.

RENATE – COMO 0-2
RENATE (4-3-3): Cincilla; Mora (26′ st Graziano), Di Gennaro, Savi (15′ st Schettino), Vannucci; Dragoni, Pavan, Palma, Bizzotto (15′ st Santi), Florian, Scaccabarozzi. A disposizione: Merelli, Graziano, Malgrati, Giorgi, Mäkinen. All. Foschi
COMO (3-5-2): Crispino; Briganti, De Leidi, Fissore; Marconi, Pessina (30′ st Damian), Fietta, Di Quinzio (38′ st Cavalli), Sperotto; Chinellato, Bertani (26′ st Cortesi). A disposizione: Barlocco, Zanotti, Cicconi, Antezza, Scaglione, Le Noci, Cristiani, Piacentini, Peverelli. All. Gallo
ARBITRO: Sig. Andreini di Forlì (Sig. Rossi di Novara – Sig. Biava di Vercelli)
RETI: 29′ Chinellato, 34′ st De Leidi
NOTE: Giornata mite e soleggiata, terreno di gioco in discrete condizioni. Nessun giocatore espulso, ammoniti Dragoni (R), De Leidi, Chinellato, Fietta (C). Calci d’angolo: 6-3 Renate. Recupero: 1′ pt + 4′ st. Spettatori: 1200 circa.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

1 thought on “Renate-Como: cronaca, commento e tabellino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi