Hockey In Line, partita la Serie B/C con HC Milano Quanta e HC Monsters Milano
Ti piace questo articolo? Condividilo!
Quest’anno la FISR (Federazione Italiana Sport Rotellistici) è riuscita ad organizzare, oltre alla serie A, solo un’altro campionato Senior: la serie B/C. Infatti, a causa delle pochissime iscrizioni pervenute per la serie B, la Federazione è dovuta correre ai ripari unificando le due serie cadette in un’unica competizione con 4 gironi territoriali. Le prime tre di ogni girone si qualificheranno per la serie B della prossima stagione 2018-2019, mentre la vincente maturerà il diritto a disputare la serie A.
Per questa stagione 2017-2018 dunque, i colori meneghini sulle piste di hockey in line saranno difesi solo da due società. All’HC Milano Quanta, campione d’Italia in Carica e fresco vincitore della Supercoppa Italiana e della Coppa FISR, che ha iscritto la prima squadra in serie A e la seconda squadra in serie B/C,  si aggiunge anche l’HC Monsters Milano 2004 (l’anno scorso militante in serie C).
La prima giornata del girone di andata ha visto i Monsters Milano sconfitti di misura sulla pista di casa dal Novi Hockey con il risultato di 2-3. I padroni di casa hanno sofferto il gioco ordinato e organizzato dei piemontesi, che sono stati letali nelle ripartenze. Un brusco risveglio per i ragazzi di coach Bonafin, dopo le due ottime prestazioni in coppa Italia.
Il Milano Quanta B/C ha invece sconfitto per 6-5 all’ overtime  i Canguri Brebbia, al termine di un partita combattuta, con i padroni di casa che non riescono a gestire il triplo vantaggio, vengono raggiunti e superati dagli ospiti. Tuttavia, una volta riacciuffato il pareggio, bastano poco più di trenta secondi nel tempo supplementare per segnare la rete decisiva.
Il prossimo turno, domenica 3 dicembre, vedrà  invece i Monsters impegnati nell’ostica trasferta di Torrepellice contro gli Old Style ( finalisti lo scorso anno) , mentre lo Skating Club Savona farà visita al Milano Quanta.
Fonte: Gabriele Frassanito.
News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi