Olimpia Milano, LBA, non si passa a Brescia
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Sconfitta in trasferta contro le Germani Basket Brescia per le Scarpette Rosse nel 27esimo turno di LBA. Gli uomini di coach Pianigiani cadono dopo un over time sul parquet del PalaGeorge e perdono il primato solitario in classifica raggiunti dai Campioni d’ Italia in carica della Reyer Venezia. Nel corso dei 40 minuti i milanesi sono apparsi molto in difficoltà e sono quasi sempre restati sotto nel punteggio riuscendo solo nelle battute finali a riacciuffare i padroni di casa grazie al cuore del duo Cinciarini/ Pascolo e al lavoro sotto canestro di Arturas Gudaitis.

Il primo tempo inizia con Milano che fa girare bene la palla e si porta sul 4- 0 in in amen. Brescia, dopo un paio di possessi giocati non benissimo, accorcia con una tripla dall’ anglolo di Moore. A quel punto le due squadre iniziano un lungo elastico che si interrompe sul finire del 1/ 4 quando i padroni di casa piazzano un break di 6- 0 che li porta a chiudere la prima frazione di gioco sul + 6. Milano accusa il colpo e sprofonda fino al – 13 prima di riuscir a reagire con un 12- 1( Goudelock go to guy) che rimette i Bianco Rossi in carreggiata. Si arriva al suono della sirena dell’ intervallo lungo con Cotton che infila un 2/ 2 dalla lunetta bloccando il punteggio sul 48- 45.

Il secondo tempo inizia con la Leonessa che preme sul gas e piazza un 6- 0 che sembra mandar in confusione gli uomini di coach Pianigiani. Nel momento milanese più buio, il solito Gudaitis fa da salvagente ai Bianco Rossi e con un paio di difese di livello e un bel canestro in post basso blocca la fuga bresciana consentendo a Milano di arrivare al 30esimo sotto di soli 4 punti( magia di Cotton sulla sirena da casa sua). L’ ultima frazione di gioco inizia con molta confusione in campo, le due squadre non riescono a prendere in mano l’ inerzia della gara e il gap tra le due squadre resta attorno i 4 punti fino 3 minuti dalla fine quando l’ Olimpia piazza la zampata che la porta a – 2. A 80 secondi dal termine il risultato è in perfetta parità con palla in mano alla Leonessa Brescia, Michele Vitali sbaglia la tripla, sul ribaltamento di campo l’ EA7 sbaglia due volte da dietro l’ arco e scade il tempo. Al 40esimo il risultato è di 75- 75.

OT: Landry porta subito in vantaggio i bresciani ma capitan Cincia con un personalissimo parziale di 4- 0 pareggia e sorpassa. Da li in avanti inizia un botta e risposta tra le due squadre che non schioda il punteggio dalla parità fino a 8 secondi dal termine quando Brescia riesce a scappare sul + 3 costringendo coach Pianigiani a chiamare time out. Al rientro sul parquet Milano pasticcia ma riesce ad avere una seconda opportunità con 2.38 secondi da giocare. La rimessa successiva è giocata peggio della precedente, Milano perde palla e il match termina con il punteggio di 88- 85.

MVP del match Landry. Per lo scorso mvp della LBA 21 punti, 9 rimbalzi, 1 assist e 19 di valutazione complessiva.

La palma del migliore in casa EA7 è da dividere tra Arturas Gudaitis e Drew Goudelock; il centro lituano chiude il match con 14 punti, 6 rimbalzi e 22 di valutazione complessiva. Il MiniMamba invece con 22punti, 5 rimbalzi, 3 assist e 22 di valutazione complessiva.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi