Il Milano Quanta è entrato definitivamente nella storia dell’hockey inline. La squadra meneghina si è infatti aggiudicata la Supercoppa, per la sesta volta, e ha così conquistato il suo ventitreesimo trofeo. Nessuno in Italia ha fatto meglio (l’Asiago finora condivideva il primato a quota 22). Niente da fare per il Cittadella, sconfitto 6-0 in una partita a senso unico. Il modo ideale di iniziare la stagione per i campioni d’Italia che dopo aver messo in bacheca l’ottavo scudetto si sono confermati i migliori del panorama nazionale e non solo.

Supercoppa, il primo tempo

Al Quanta Club, davanti ad un buona cornice di pubblico, già nel primo tempo il Milano Quanta come prevedibile ha fatto la partita. Gli ospiti si sono affacciati in un paio di occasioni dalle parti della porta avversaria ma per il resto è stato un monologo rossoblu. I primi powerplay non hanno dato i risultati sperati, con i veneti che sono riusciti a mantenere la porta inviolata ma al tredicesimo dei venticinque minuti previsti per frazione il risultato si è sbloccato. A mettere la partita in discesa è stato Andrea Bellini con un gran tiro dalla distanza. Prima dell’intervallo, al 19′, in una situazione di doppia superiorità numerica è poi arrivato il raddoppio di Emanuele Ferrari, un’ipoteca sulla vittoria finale con un tempo di anticipo. Come se non bastasse, ad un secondo dall’intervallo il Cittadella ha dovuto fare i conti con altri due minuti di penalità con cui iniziare la ripresa.

Milano Quanta
Milano Quanta

Supercoppa, il secondo tempo

Il Milano Quanta nei secondi venticinque minuti ha poi dilagato. In un minuto, sono arrivati due gol da altrettanti dischi recuperati: Lievori e Lettera hanno messo la partita in ghiaccio portando il risultato sul 4-0. Il Cittadella, senza più speranze, ha sprecato anche una chance in due contro uno, mancando l’appuntamento con la rete della bandiera. I ragazzi di coach Rigoni dal canto loro hanno abbassato i ritmi ma nel finale hanno comunque trovato il modo di segnare ancora. Il 5-0 è stato marcato dal giovane Nicola Munari mentre il definitivo 6-0 ha portato ancora la firma di Emanuele Ferrari. Dalla prossima settimana sarà già tempo di pensare al campionato: la serie A inizierà infatti ufficialmente sabato 13 ottobre. I rossoblù saranno impegnati ancora tra le mura amiche, alle ore 19, con la neopromossa Civitavecchia.

Andrea Gussoni
andreagussoni@hotmail.it

3 thoughts on “Supercoppa, il Milano Quanta fa la storia dell’hockey inline”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.