Niente da fare per l’Hockey Milano Rossoblu. La squadra meneghina, reduce dalla beffarda sconfitta di giovedì in Supercoppa, è stata battuta anche dall’Asiago. Gli stellati si sono imposti all’Agorà per 3-0. Per i padroni di casa si è trattato della quarta sconfitta in altrettante partite di Alps Hockey League.

Hockey Milano Rossoblu, la cronaca

Alessandro Re è assente per il Milano mentre per l’Asiago non ci sono i fratelli Pietroniro ed Olivero. Inizio molto attento delle due squadre. Dopo cinque minuti l’Asiago segna la prima rete in inferiorità: corsa di Naclerio e gran passaggio per Stevan che non sbaglia in inferiorità numerica. Poi il match diventa molto combattuto ma non ci sono altre reti. Nel secondo tempo il match è equilibrato. Milano non capitalizza 128 secondi di doppio powerplay. Magnabosco colpisce il palo. Nel terzo tempo più Asiago che costruisce il raddoppio: Anthony Bardaro in back dopo un tiro dalla blu (6 vs 5). Poi il match diventa molto fisico ma gli ospiti chiudono il risultato con Michele Marchetti ben servito da Naclerio. Cloutier para un rigore nel finale.  Seconda vittoria in meno di 24 ore per l’Asiago e secondo shutout per Frederic Cloutier come a Salisburgo (3:0).

Andrea Gussoni
andreagussoni@hotmail.it

One thought on “Hockey Milano Rossoblu, niente da fare con l’Asiago”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.