Legnano Knights, la prima in casa è una sconfitta

Prima casalinga dei Legnano Knights introdotti dalla nuova presentazione che diverte i quasi 2000 del PalaBorsani, accorsi per la sfida contro Scafati. Legnano sempre senza Benetti e con qualche acciacco, Scafati in campo con voglia di rivincita rispetto alla prima gara di campionato persa in casa con Bergamo.

Legnano Knighta, la cronaca

Thomas apre subito le danze con un personalissimo 0-4, ribaltato dai Knights con i canestri di Bortolani, i liberi di London e Bozzetto per il 7-4. Thomas è incontenibile e London segna da 3, con poi due centri di Italiano che portano il tabellone sul 10-10. Rossato sorprende la Axpo con 5 in un amen, poi Raffa, la schiacciata di London e il canestro di Goodwin portano il punteggio sul 14-19. Scafati sembra più viva, ma un’altra schiacciata di London e un’entrata di Bortolani tengono i Legnano Knights a contatto sul 18-20, arrotondato al 24-26 della fine del primo quarto, con i punti di Tommasini, i liberi di Bortolani e la tripla di Ferri.

Legnano Knights, secondo quarto

Prima Romeo, poi Bozzetto e il contropiede di Contento fanno avanzare i punti fino al 26-30, ma Scafati sfrutta un ottimo Sgobba che segna i punti del 26-34. Raffa la infila da lontano, Contento e Bianchi fissano il 33-37, ma Legnano è poco fluida e Scafati ha molto più presenza in area. Bozzetto mette la tripla del -1, Raffa il libero del pareggio e poi il backdoor e la penetrazione del nuovo del 41-39. Il finale di quarto è firmato dalla tripla di Italiano, i liberi di Goodwin e i punti di London per il 43-44 dell’intervallo.

La ripresa

La ripresa si apre con break scafatese di 0-9 con i punti di Italiano, Goodwin, Thomas e Rossato. Raffa ci prova con il gioco da 3 punti, pareggiato subito da tiro di Rossato, che apre un altro break gialloblu del 48-61. Sacco deve fermare il gioco con il minuto di sospensione, al rientro però, Scafati sembra sempre più in palla e allarga il gap fino al 55-68.
Dopo i liberi di Bozzetto, Goodwin e il contropiede di Romeo, permettono a Scafati di prendere il largo fino al 58-72 del 30’.

L’ultimo periodo

L’ultimo periodo è ancora in favore di Scafati con la schiacciata di Goodwin del 62-76; Raffa mette la tripla del 67-76, poi Thomas va al ferro, ma Raffa ne mette un’altra davanti a Calvani che va su tutte le furie per il 70-78.
Questo rimane però l’ultimo tentativo dei Knights di rimane attaccati alla gara; infatti Scafati accelera e piazza un 0-9 che di fatto chiude la gara con i canestri di Ammannato, Thomas e Tommasini. Il finale è 78-92 con gli ultimi punti di London, dopo la sfuriata finale dei campani.

Prossimi appuntamenti

Una gara difficile che i Knights hanno complicato con alcune ingenuità riconosciute anche in conferenza stampa da coach Sacco. Uno dei classici peccati di gioventù di una squadra che è ancora un cantiere, ma che non devono passare inosservati prima che diventino delle cattive abitudini.
Knights in campo da martedì per preparare due settimane fitte di impegni con la trasferta di Bergamo, l’infrasettimanale di Agrigento e la partita casalinga con Capo D’Orlando, tutto in meno di 14 giorni.

News Reporter

1 thought on “Legnano Knights, la prima in casa è una sconfitta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi