Niente da fare per l’Hockey Milano Rossoblu. La squadra meneghina è stata sconfitta 3-1 all’Agorà dal Renon.

Hockey Milano Rossoblu, la cronaca

Renon si presenta con la novità di Tobias Brighenti ma senza Lutz. Milano parte meglio con diverse occasioni non sfruttate. Poi con le prime penalità, il Renon è più incisivo. Ma lo 0-0 del primo tempo è sostanzialmente giusto. Gli ospiti partono bene nel secondo tempo e trovano il goal in powerplay: Dan Tudin, davanti alla porta, devia il diagonale di Alex Frei. I Rittner Buam colpiscono anche due pali. Il Renon poi si difende bene in doppia inferiorità e neutralizza le occasioni del Milano. Eriksson controlla davanti alla porta e poi mette in mezzo per l’accorrente Sislannikovs che segna il 2:0. Milano pericoloso sul finire del tempo. Frei nel terzo tempo ci prova varie volte ma Valle Da Rin neutralizza. Poi dopo tanti sforzi arriva il goal del Milano con Riley Brace che davanti alla porta insacca sotto la traversa. La partita sembra riaperta ma dopo una buona occasione per Asinelli, Eriksson avanza e passa all’accorrente Sislannikovs che al volo realizza il 3:1 (doppietta). Milano toglie il portiere ad 89 secondi dalla fine ma non serve. Il Renon si conferma all’Agorà e raccoglie la terza vittoria consecutiva.

Andrea Gussoni
andreagussoni@hotmail.it

One thought on “Hockey Milano Rossoblu ko, Renon corsaro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.