Vigilia dal profumo di big match per la Revivre Axopower Milano. Chiude il mese di ottobre con l’ultimo allenamento prima della partenza per Modena. Domani, alle ore 18.00, si torna in campo per la quinta giornata di Superlega. Al PalaPanini la formazione guidata da Andrea Giani affronta in trasferta la compagine canarina guidata da Julio Velasco e recente vincitrice della Supercoppa 2018 in quel di Perugia, dopo aver battuto in finale Trento al tie break.

Revivre Axopower Milano, il punto

Sarà sfida ardua per la Revivre Axopower che, nel catino del tempio del volley, si troverà di fronte una squadra allestita per lottare per le prime posizioni in classifica e lanciatissima in questo inizio campionato. Non solo l’oro nel primo trofeo della stagione sollevato dal nuovo capitano Ivan Zaytsev, ma anche tre vittorie in altrettanti match disputati in campionato (sono 8 i punti in classifica alla luce della sofferta vittoria al tie break contro Castellana Grotte). Modena – Milano rappresenta, dunque, per la Powervolley il miglior banco di prova per il salto di qualità di una squadra che, come sottolineato dal tecnico e dagli atleti stessi, lavora duramente in settimana per assimilare al meglio il sistema di gioco. Dopo la sconfitta di Latina, Milano è chiamata ad una reazione che sia in primis caratteriale, oltre che sul piano del gioco. La sfida ai gialloblu si presenta ovviamente complicata e non sorprenderebbe, di certo, un risultato negativo. Le prime risposte che i biancorossi dovranno dare saranno sul piano della tenacia. Per questo Andrea Giani ha preparato in maniera maniacale una partita che, anche per il tecnico parmense, ha un sapore speciale.

Le parole di Giani

Giani tornerà, infatti, in quella Modena che lo ha visto protagonista dal 1996 al 2007, conquistando 8 trofei. Ma soprattutto troverà dall’altra parte della panchina Julio Velasco, con cui in nazionale ha conquistato due ori mondiali (1990 e 1994), un argento olimpico (1996), un argento (1991) e due ori europei (1993 e 1995), oltre a quattro ori (1991, 1992, 1994, 1995), un argento (1996) ed un bronzo (1993) nella World League. “La partita contro Modena ha principalmente due aspetti – commenta Andrea Giani –.  Uno umano, legato dal giocare al PalaPanini, in una palestra per me storica dove, aldilà di quello che si è raggiunto in termini di risultati, ho bellissimi ricordi e dall’incontrare un allenatore straordinario come Julio Velasco. Sotto il profilo tecnico, siamo consci di giocare contro una grande squadra. Sarà bello confrontarsi su questo profilo, vogliamo fare uno step in avanti qualitativamente parlando”.

Colpo di mercato

Tesserato intanto Simon Hirsch, classe 1992 di nazionalità tedesca. E’ in grado di giocare sia da opposto si da schiacciatore. Arriva dalla Corea del Sud e ritorna in Italia dopo aver giocato, prima della Corea, due anni con Monza. Sarà subito a disposizione per Modena e rinforza il reparto degli attaccanti di Milano.

Andrea Gussoni
andreagussoni@hotmail.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.